Opinioni

«PD, il sostegno alle mamme serve a continuare la nostra razza»

“Per continuare la nostra razza bisogna dare sostegno concreto alle mamme”. Così ai microfoni di Radio Cusano Campus Patrizia Prestipino, membro della direzione nazionale del Partito Democratico e responsabile del dipartimento del Partito Democratico per la difesa degli animali, difende il Dipartimento sulle mamme del Pd guidato da Titti Di Salvo.  “Renzi in campagna elettorale ha detto che si sarebbe occupato anche di mamme, è stato coerente – ha aggiunto Prestipino- in Italia nascono sempre meno figli, la genitorialità viene spesso lasciata da sola. Non ci sono più mamme in Italia, vi rendete conto che siamo il Paese più anziano d’Europa? Siamo un Paese che rischia tra qualche decennio di non avere più ragazzi italiani. Se uno vuole continuare la nostra razza, se vogliamo dirla così, è chiaro che in Italia bisogna iniziare a dare un sostegno concreto alle mamme e alle famiglie. Altrimenti si rischia l’estinzione tra un po’ in Italia”. Quanto al suo incarico alla Difesa animali Prestipino ha precisato che “ora anche il Pd ha la sua pasionaria degli animali. Renzi e Maria Elena Boschi sapevano da tempo della mia passione per gli animali. Certo, un dipartimento ad hoc nel Pd non c’era mai stato e mi fa molto piacere farne parte”.
patrizia prestipino
Le scelte lessicali della Prestipino, che di mestiere fa l’insegnante, non sono passate inosservate: “Leggo dalle agenzie di stampa che una certa Patrizia Prestipino, dirigente nazionale del PD, nell’improbabile tentativo di difendere la scelta di istituire in quel partito un dipartimento mamme, ha sostenuto la necessità di dare continuità alla ‘razza’ italiana. Vorrei ricordarle che come diceva un tale Albert Einstein la razza è una sola. È la razza umana. Il caldo evidentemente fa proprio male…”, dice Nicola Fratojanni di Sinistra Italiana.

patrizia prestipino, le mamme e le razze di next-quotidiano
«Ma come è successo tutto questo? Quando è saltato un vocabolario comune di civiltà? Forse andrà ricostruito un argine democratico. E anche in fretta», scrive il capogruppo di MDP alla Camera Francesco Laforgia su FacebookPatrizia Prestipino è la renziana della prima ora immortalata insieme a Maria Elena Boschi e Gennaro Migliore, ex SEL ora fedelissimo renziano, alla festa post-primarie del Nazareno. Un altro scatto la ritraeva in rosso mentre abbracciava Matteo Renzi dopo l’ufficialità del risultato delle ultime primarie. Oggi insegna latino al liceo Pascal.
patrizia prestipino renziana
È compagna di Riccardo Milana, assessore nelle due volte di Francesco Rutelli sindaco, parlamentare in diverse legislature e già segretario del Pd romano. Nel 2013 si è candidata alle primarie per il Campidoglio, arrivando quarta dopo Ignazio Marino, Paolo Gentiloni e David Sassoli. Nel rapporto Barca sui circoli il suo circolo del PD all’Eur era stato indicato come quelli da chiudere perché dediti a gestire solamente “il potere per il potere”.
patrizia prestipino matteo renzi
EDIT ore 14,55: Patrizia Prestipino si scusa per aver usato il termine ‘razza’: “Questa mattina nel corso della trasmissione radiofonica mattutina di Radio Cusano Campus, in maniera del tutto erronea, ho usato il termine ‘razza’ nell’ambito di una discussione sulla natalità. Mi scuso chiaramente per l’uso di questo termine che, peraltro, nulla aveva a che fare con la discussione in corso in quel momento”, dichiara in una nota. Su Facebook, invece, le scuse sono molto meno accorate:
patrizia prestipino facebook