Opinioni

Patrizia Bedori si fa i complimenti su Facebook

C’è la trasparenza, la correttezza, l’opportunità politica. E poi c’è Patrizia Bedori. La candidata-ritirata-candidata del MoVimento 5 Stelle a Milano ieri, dopo che è trapelata la notizia della sua intenzione di rinunciare alla candidatura a sindaco di Milano, ha finalmente pubblicato su Facebook un aggiornamento di stato. Per annunciare quello che ha deciso di fare, visto che questo tira-e-molla sulla sua candidatura, che va avanti da mesi, non è rispettoso nei confronti degli elettori di Milano? Manco per niente. La Bedori ha pubblicato un post su Facebook per annunciare che non ha deciso niente e che non ha niente da dire.
patrizia bedori

Chiarisco subito per gli amanti del gossip che nessuno mi ha chiesto di fare un passo indietro, non ho sentito né Gianroberto né Beppe né direttori, (ho letto dai giornali che ieri c’è stata una riunione alla Casaleggio Associati di cui non ero a conoscenza credetemi).
Tanto meno me lo hanno chiesto i miei attivisti milanesi di cui ho il pieno appoggio e sostegno. Anzi. Fin troppo affettuosi!
Sono semplicemente umana e voi non siete più abituati a vedere persone vere, sincere, pulite.
Sono una cittadina prestata alla politica e non sono abituata a tutta questa attenzione e pressione mediatica. E sopratutto alla macchina del fango che oggi si è riattivata alla grande.
I valori del movimento sono nel mio dna, uno vale uno, non ho l’ansia di apparire sono qui perché amo la mia città e me ne prenderò cura in qualsiasi ruolo e qualsiasi sia la mia decisione.
Ascoltare, dialogare prendermi cura del territorio e delle relazioni è quello che faccio da anni, ed è per questo che mi hanno scelto, ed è quello che farò comunque.
Con la massima trasparenza con cui ho portato avanti il mio lavoro politico, domani mi riunirò e deciderò insieme al mio gruppo perché questo è per noi essere portavoce.
Lo so potete anche non credermi poiché siete abituati a sentire menzogne dagli altri politici ma non cercate esecutori, non ci sono. È solo umanità. Fatevene una ragione per una volta.

La Bedori prima comincia parlando di “gossip” a proposito della sua candidatura, dimenticando che il fatto che la questione sembra piuttosto importante. Poi fa sapere che gli attivisti sono con lei, anche se a quanto pare è stata criticata proprio dagli attivisti per le sue uscite sui rom da integrare e sulla moschea in ogni quartiere a Milano. Infine si autodefinisce persona vera, sincera e pulita mentre evita di far sapere agli elettori. Infine, continua a farsi un sacco di complimenti raccontando le sue virtù (vera, sincera, pulita, che ascolta, dialoga, si prende cura del territorio e delle relazioni come fa da anni). In tutta calma e tranquillità. Tanto ci sono solo le elezioni a Milano, che fretta c’è?

Leggi sull’argomento: Il video di Patrizia Bedori che piange e rinuncia alla candidatura