Attualità

Ousseynou Sy: l’autista che ha dato fuoco al bus degli studenti

L’uomo, separato, aveva sposato una donna italiana e aveva due figli di 12 e 18 anni; aveva precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale

Ousseynou Sy sequestratore bambini autobus san donato milanese

Un autista di autobus, il 47enne Ousseynou Sy, cittadino italiano di origine senegalese, ha dirottato il mezzo che guidava, carico di 51 ragazzi delle scuole medie e di tre accompagnatori, e una volta bloccato dai carabinieri gli ha dato fuoco. Tutti salvi gli occupanti, anche se per alcuni di loro è stato necessario un passaggio in ospedale.

Ousseynou Sy: l’autista che ha dato fuoco al bus degli studenti

L’uomo, separato, aveva sposato una donna italiana e aveva due figli di 12 e 18 anni; aveva precedenti per guida in stato di ebbrezza e violenza sessuale. È stato fermato con le accuse di sequestro di persona, strage e incendio. L’autista, in forze alle Autoguidovie, questa mattina era in regolare servizio a Crema, dove ha caricato gli studenti della scuola media Vailati che avrebbero dovuto recarsi in una palestra.

Da lì però ha di fatto dirottato il mezzo imboccando la Paullese e dicendo di volersi dirigere verso Linate. Un tragitto del terrore, durato oltre mezz’ora, in cui l’uomo avrebbe versato benzina sul mezzo, sostenendo di voler fare una strage e di voler fermare i morti nel Mediterraneo, costringendo anche gli insegnanti a legare alcuni ragazzi ai seggiolini con delle fascette da elettricista. Grazie all’allarme lanciato al 112 da uno dei ragazzi, sono intervenuti i carabinieri, che sono riusciti a individuare il bus e nei dintorni di Peschiera Borromeo hanno cercato di fermarlo.

L’accusa di terrorismo

L’uomo avrebbe speronato alcune auto prima di essere costretto a bloccarsi. Tutti gli occupanti dell’autobus sono riusciti a scendere dal mezzo: momenti drammatici filmati da automobilisti di passaggio, mentre l’autista a quel punto appiccava il fuoco al bus. I ragazzi sono stati poi portati in una scuola di San Donato, in attesa dell’arrivo dei parenti, a parte 12 ricoverati in ospedale in codice verde, mentre un accompagnatore è stato ricoverato in codice giallo.

Ousseynou Sy, il 47enne che oggi ha dirottato un bus a cui poi ha dato fuoco, ha commesso un gesto che ha creato panico nella popolazione. Per questo, come ha riferito Alberto Nobili, il responsabile dell’antiterrorismo milanese che coordina le indagini assieme al pm Luca Poniz, si sta valutando di contestare l’aggravante della finalità terroristica. Al momento Sy, che ha pronunciato frasi sconnesse nei confronti della politica di Salvini e Di Maio, risponde di sequestro di persona, strage, incendio e resistenza.

Leggi anche: Rimborsi banche, il caso Tercas cambia la storia (e i risparmiatori?)