Attualità

La struttura della cattedrale di Notre-Dame è salva

cattedrale di notre-dame

La cattedrale di Notre-Dame è la più importante chiesa della Francia, uno dei luoghi simbolo di Parigi e un’icona della cultura europea. Di stile gotico, fu costruita nel cuore della capitale a partire dal 1163 fino al 1250 su iniziativa del vescovo, Maurice de Sully. Ma sono stati i successivi lavori, proseguiti fino alla metà del 1300 a darle l’aspetto definitivo.

Finanziata sia dalla Chiesa sia dalla Corona, la cattedrale metropolitana di Nostra Signora ha in seguito subito numerose modifiche seguendo vari progetti. Devastata nella Rivoluzione francese venne restaurata e poi riconsacrata nel 1864. Sotto le sue volte Napoleone Bonaparte è stato incoronato imperatore nel 1804.

cattedrale di notre-dame 1
La cattedrale di Notre-Dame (La Stampa, 16 aprile 2019)

Leggi anche: Le condizioni di Notre-Dame dopo l’incendio

Le cause dell’incendio sono “potenzialmente legate” ai lavori di ristrutturazione in corso. Sedici statue si sono salvate per miracolo: erano state rimosse dalla guglia solo l’11 aprile scorso per essere ristrutturate. La procura della capitale francese ha aperto una inchiesta per “distruzione involontaria a mezzo di incendio”. La struttura della cattedrale, hanno detto le autorità francesi nella notte, è salva.

In serata, dopo la cautela iniziale, la magistratura parigina ha aperto un’indagine per disastro colposo causato da incendio: è stato escluso cioè il movente criminale, l’atto vandalico o peggio ancora quello terroristico. La pista che seguono gli inquirenti è quella dell’incendio accidentale nato dal progetto di ristrutturazione sul tetto della cattedrale: nella notte i magistrati dell’ufficio della procura di Parigi hanno già sentito gli operai che lavoravano all’appalto.

Secondo i primi elementi dell’indagine, è proprio nel tetto di Notre-Dame de Paris che l’incendio sarebbe iniziato, poco prima delle 19:00: l’ipotesi di un incendio accidentale partito dal cantiere sul tetto della cattedrale “attira l’attenzione degli inquirenti allo stato delle indagini”, ha confermato una fonte. Il tetto, appunto: un luogo molto difficile da raggiungere, circondato da impalcature, nel cuore di un vasto progetto di ristrutturazione avviato nell’estate del 2018. Ma l’incendio ha distrutto proprio questa parte della cattedrale e non sarà facile trovare prove materiali per cercare di spiegare l’origine del rogo.

Leggi anche: Le colpe di Macron su Notre-Dame