Fact checking

Nigel Farage tenta di tornare in Europa (zitto zitto, tomo tomo, cacchio cacchio)

In realtà, come sappiamo, Nigel Farage dall’Europa non è mai uscito. L’ex-leader dell’UKIP sostiene che è importante continuare a essere un eurodeputato e partecipare ai lavori dell’Europarlamento, almeno finché la vittoria del fronte del Leave al referendum sulla Brexit non verrà tradotta in una vera e propria uscita definitiva del Regno Unito dall’Unione Europea.

nigel farage ambasciata tedesca - 2
Farage una vita per il cinema, Farage una vita per la moto

La moglie tedesca di Farage ruba il lavoro alle segretarie inglesi

Farage è tornato di recente sulle scene, con un nuovo look e due baffetti utili probabilmente per rimanere in incognito. A Russia Today ha detto che qualora il Governo di Theresa May non iniziasse le procedure per l’uscita concordata del Paese dall’Unione allora si vedrebbe costretto a tornare a guidare il partito che tanto bene ha fatto al Regno Unito. Con la forza dell’unico seggio conquistato dal suo partito alla House of Commons Farage è tornato quindi a fare pressione sulla Primo Ministro e sul partito conservatore affinché non dimentichi la volontà di quei 17 milioni di elettori che hanno votato Leave. Ma a quanto pare Nigel non è rimasto con le mani in mano e – sfruttando i suoi baffetti da avvoltoio per passare inosservato – pare si sia recato all’Ambasciata tedesca a Londra. Almeno così scrive su Facebook Leonie Witte che ha incontrato il buon Farage in coda allo sportello.
nigel farage ambasciata tedesca - 1
Cosa ci faceva Farage “a casa” dell’odiata Cancelliera Merkel? Qualcuno sostiene che stesse presentando i documenti per ottenere la doppia cittadinanza dal momento che sua moglie (nonché sua segretaria all’europarlamento) è tedesca. Il che ricorda molto la storia del leader di quel partito che voleva la secessione della Padania a suon di insulti contro i “terroni” ma che intanto si era sposato una siciliana. Naturalmente, come fa notare The Spectator, ci possono essere diverse ragioni per spiegare la presenza del più euroscettico dei politici britannici all’ambasciata tedesca ma ad oggi Farage non ha ancora dato una spiegazione. Anzi, alla domanda di Buzzfeed su cosa stesse facendo lì e se davvero stesse presentando i documenti per ottenere la doppia cittadinanza l’europarlamentare ha risposto “non sono affari vostri“.


È arrivata poi la smentita di un portavoce dell’ex leader dell’UKIP che ha in seguito precisato che Farage non era all’ambasciata per chiedere la seconda cittadinanza ma per “motivi personali”. Probabilmente era solo preoccupato che la moglie, una volta perso il lavoro da segretaria, venisse espulsa.