Senza categoria

Nel governo Meloni c'è spazio anche per Beatrice Venezi: nominata Consigliera per la Musica

neXt quotidiano|

Beatrice Venezi

Nel corso della stesura delle liste elettorali, il suo nome era trapelato senza mai essere confermato. Alla fine, infatti, Fratelli d’Italia – di comune accordo con lei – aveva deciso di non puntare su Beatrice Venezi per un posto in Parlamento. Ora, però, per la direttrice d’orchestra si aprono le porte della collaborazione con il governo Meloni. Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano le ha conferito l’incarico di Consigliera per la Musica presso il MiC.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Beatrice Venezi (@beatricevenezi)

Beatrice Venezi nominata Consigliera per la Musica dal Ministro Sangiuliano

La notizia è arrivata nella tarda serata di giovedì, attraverso una nota del Ministero della Cultura in cui è stato annunciato il ruolo forgiato attorno alla direttrice d’orchestra:

Il Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano ha nominato Beatrice Venezi consigliere per la musica. Nell’ambito di tale incarico, Beatrice Venezi collaborerà con gli uffici di diretta collaborazione del ministro, con il Segretariato generale e la Direzione generale Spettacolo.

Un ruolo che assomiglia a quello che il Sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi aveva proposto per il cantautore milanese Morgan. Ma le idee di Gennaro Sangiuliano, come confermato da questa decisione, sembrano andare in un’altra direzione. D’altronde, la direttrice d’orchestra ha sempre apprezzato Giorgia Meloni e non ha mai disdegnato il suo appoggio politico a Fratelli d’Italia, come quando partecipò – prima di dirigere la sua orchestra – alla convention milanese del partito solo qualche mese fa (allo stesso evento partecipò anche l’allora direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano, ora Ministro della Cultura). E la 32enne toscana – è originaria di Lucca – ha voluto ringraziare il capo del dicastero per aver puntato su di lei.

“Onorata di ricevere questo incarico. Ringrazio il Ministro Gennaro Sangiuliano per la fiducia nei miei confronti. E adesso, al lavoro!”.

Ancora non sono chiarissimi i suoi compiti e il suo ruolo, ma nelle prossime settimane potrebbero arrivare delle indicazioni più concrete.