Opinioni

La Raggi ferma la Raggi sulle monete delle fontane alla Caritas

Mario Neri|

Stavolta l’abbiamo scampata bella, ma per fortuna ci ha pensato Virginia Raggi a fermare Virginia Raggi, che voleva togliere i soldi delle fontane alla Caritas. L’iniquo progetto della sindaca di Roma è stato per fortuna bloccato dalla sindaca di Roma appena in tempo: e la prima cittadina della Capitale ha anche detto che se becca la prima cittadina della Capitale gliele canterà chiare in un’intervista all’Osservatore Romano nella quale ha mostrato la sua abilità nella disciplina olimpica del Mirror Climbing: «La memoria di giunta che abbiamo votato è stata male interpretata, nessuno ha mai pensato di privare la Caritas di questi fondi».

virginia raggi uomo ragno

Per fortuna che c’è Virginia Raggi a fornire interpretazioni autentiche di quello che pensa Virginia Raggi, perché altrimenti chissà cosa ci verrebbe in mente alla prima cittadina della Capitale con la complicità della sindaca.  E pazienza se chi non ha la memoria storica di un mollusco ricorda sia che è la sua amministrazione che ha preso la decisione, sia che il progetto risale all’ottobre 2017 e l’anno scorso, a marzo, c’è stata la stessa identica sceneggiata: proposta di togliere i soldi alla Caritas e successiva marcia indietro dopo le proteste. Mannaggia, questi che capiscono male a un anno di distanza non si reggono proprio più. Intanto il Messaggero ci fa sapere oggi che non tutti, nella giunta grillina, sono soddisfatti per la piega che ha preso la vicenda. A partire dalla responsabile del Sociale, Baldassarre, ex manager Unicef, che si è appena vista dimezzare le deleghe (ha perso la Scuola). «Avremmo solo voluto rompere un monopolio – ha ragionato in questi giorni con i suoi – per finanziare sempre progetti sociali, ma gestiti anche da enti laici e non solo confessionali…». Ma come, la Raggi non aveva detto che avevamo capito tutti male? Ha capito male pure l’assessora?

Leggi sull’argomento: La Raggi chiede alla sindaca di Roma chi ha scippato i soldi della Caritas