La macchina del funky

Un milione per due cene: chi finanzia il PD

Monica Guerzoni sul Corriere della Sera racconta chi sarà presente alle due cene che il Partito Democratico ha organizzato a Milano e Roma per finanziare il partito. Tanti nomi dell’industria e del commercio saranno presenti all’abbuffata insieme a tre ministri: Maria Elena Boschi, Maurizio Martina, Marianna Madia:

A forza di aggiungere un posto a tavola, per la cena al The Mall di PortaNuova sono previsti oltre 600 coperti, tra gli invitati Dolce&Gabbana (che non andranno)e i big di Confcommercio,che hanno chiesto un tavolo per 10. Tra i nomi più in vista Beniamino e Marcello Gavio,«re» delle autostrade del Nord. Attesi anche Valerio Saffirio, fondatore della società di digital design Rokivo, Alessandro Perron Cabus (ad della Sestrieres Spa), Pietro Colucci di Kinexia (energie rinnovabili), Roberto De Luca di Live Nation Italia,Flavio Paone di Dreamcos Cosmetics. Tutta gente che ha una gran voglia di far sapere dache parte sta.

In cambio di cosa? Risponde il tesoriere del PD:

Bonifazi risponde confermando: è al lavoro per una leggesulle lobby, «uno strumento che mi consenta di interloquire col mondo della finanza senza ambiguità». Molti commensali sono esponenti delle piccole e medie imprese, ma al Nazareno stanno cercando personaggi dello spettacolo e un calciatore di grido. Nei bicchieri verranno versati acqua minerale Norda,succhi di frutta Nestlé, vini Allegrini e Ferrari (a Milano) e Santa Margherita e Bertani (a Roma). E ogni marchio, sottolineano gli organizzatori, certifica l’adesione dei rispettivi produttori o manager. Il Pd cambia pelle anche così, tra un antipasto di mare e un dolcetto di Palombini, il catering dell’evento romano di venerdì al Palazzo delle Fontane dell’Eur.