Sport

Mihajlovic e l’accusa a Ivan Zazzaroni di aver rivelato la sua malattia

«Ho chiesto questa conferenza perché volevo darvi io la notizia e per questo volevo riservatezza. Qualcuno ha rovinato un amicizia che durava da vent’anni»: Sinisa Mihajlovic non fa nomi durante la conferenza stampa in cui ha annunciato di essere malato di leucemia anche se poi cerca di essere ancora più specifico: «Lo ha fatto per vendere duecento copie in più».

Mihajlovic e l’accusa a Ivan Zazzaroni di aver rivelato la sua malattia

Con chi ce l’ha l’allenatore del Bologna? Tutti gli indizi portano a Ivan Zazzaroni e al Corriere dello Sport, che stamattina titolava così in prima pagina:

sinisa mihajlovic

Nel suo pezzo Zazzaroni non citava però la malattia, scrivendo un incoraggiamento al “Guerriero” citando la moglie Arianna e parlando di febbre e di accertamenti:

Il Guerriero comunicherà che si ferma per qualche giorno, giusto il tempo di superare lo scoglio e vincere rapidamente un’altra battaglia. Che non è una guerra. La febbre, l’assenza, gli accertamenti, i silenzi, le mezze parole, le ansie di chi vuole bene al Guerriero: decine di chiamate, ieri pomeriggio, al suo cellulare, a quello di Arianna, la moglie, agli amici. Perché il Guerriero è molto amato.

Dopo un autentico miracolo sportivo come quello che il Guerriero ha appena compiuto a Bologna trasformando un vuoto in un pieno, un’ipotesi di gruppo in una squadra, è arrivata la botta, perché al Guerriero la vita non ha mai regalato nulla: i successi e le soddisfazioni se li è dovuti meritare. Sempre.

“Credere che esiste un ponte da dove sei a dove vuoi andare è il 99% della battaglia. L’altro 1% è attraversarlo”. Nel momento in cui lo diceva, Richie Norton stava forse pensando a Sinisa il Guerriero.

Ciò nonostante, su Twitter anche in questo momento sono centinaia le accuse al direttore del Corriere dello Sport, identificato istantaneamente come il destinatario delle parole di Mihajlovic:

Leggi anche: Mihajlovic ha la leucemia