Opinioni

Medicina alternativa

Il sesto appuntamento del COMETA (Congresso medico tirreno-adriatico), centrato sulle medicine alternative e presieduto da un sosia dello scrittore russo Pasternak (sosia autocertificato, giacché nessuno ha presente che faccia avesse Pasternak), ha stabilito che, cazzate a parte, gli unici rimedi naturali e non farmaceutici che funzionano alla grande sono le caccole.
E fin qui.
Il problema, tuttavia, è sorto quando è stato fatto notare che la produzione europea e mondiale di caccole è molto inferiore alle necessità e che, anzi, prevale al momento una rozza e primitiva autoproduzione, una filiera cortissima del tutto priva di regole e certificazioni; ma come risolvere la questione? Alcuni hanno proposto di mettere le caccole in banca, sperando di avere buoni interessi sul capitale; ma non è stato spiegato da dove dovessero provenire tali interessi.

SONY DSC
SONY DSC

Altri, più pragmatici, hanno lanciato l’idea di confiscare tutto il muco, anche quello intestinale, ai rifugiati in attesa di entrare in Europa, e di usarlo per il bene dei vecchi abitanti del continente.
Certi infine, le dita serrate intorno al naso, fingendo una pensierosa riflessione, avevano già iniziato a curarsi.