Attualità

Mauro Moretti condannato per la strage di Viareggio

neXt quotidiano|

mauro moretti strage di viareggio

La corte di appello di Firenze ha condannato a 7 anni
Dopo quattro anni, nel luglio 2013, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Lucca, Alessandro Dal Torrione, rinvia a giudizio 33 fra persone fisiche e persone giuridiche. Fra loro ci sono Mauro Moretti, all’epoca amministratore delegato di Ferrovie e oggi presidente di Leonardo-Finmeccanica, Michele Mario Elia, ex amministratore delegato di Rfi, Giulio Margarita, ex direttore Sistema gestione sicurezza di Rfi e ora all’Agenzia sicurezza ferroviaria, Gilberto Galloni, ex ad di Fs Logistica, Vincenzo Soprano, ex ad di Trenitalia e della stessa Fs Logistica. Nel novembre 2013, nel polo fieristico di Lucca trasformato per l’occasione in aula di Tribunale, si celebra la prima udienza del processo. Fra i reati a vario titolo contestati agli imputati, i più gravi sono quelli di disastro ferroviario colposo, omicidio colposo plurimo, incendio colposo, e violazione delle normative sulla sicurezza. A presiede il collegio giudicante viene designato Gerardo Boragine.

Leggi anche: I due miliardi di riscatto (della dignità) che Conte vuole pagare all’Europa