Opinioni

Il lancio di arance contro Matteo Salvini alla Montagnola

Matteo Salvini lascia il quartiere Montagnola, a Roma, dove oggi era in programma un incontro con i commercianti e gli abitanti dell’area, per “i soliti violenti dei centri a-sociali che hanno bloccato il mercato e lanciato oggetti per impedirmi di incontrare i cittadini. Non mi fate paura, mi fate pena!”, dice lo stesso leader della Lega in un video postato su Fb. “Oggi c’è il sole a Roma ma non al quartiere Montagnola – afferma Salvini – eravamo lì stamani per parlare con gli abitanti del quartiere e parlare del degrado della zona, ma la solita trentina di violenti dei centri sociali hanno iniziato a lanciare oggetti, aranci, e a spintonare la polizia. Se pensano di intimorirci si sbagliano, ma non è normale che alcuni pezzi di questa città siano in mano a un manipolo di balordi. Fosse per me, gli insegnerei l’educazione in maniera sonante”. “Ora, tra 5 minuti – annuncia poi il leader della Lega – andiamo in un altro mercato senza averlo annunciato per evitare che le zecche dei centri sociali ci impediscano di parlare con i cittadini e fare il nostro lavoro”.
 
salvini montagnola 2 salvini montagnola 1
Dopo aver costretto il leader della Lega Matteo Salvini a rinunciare alla visita, alcuni ragazzi dei collettivi della Montagnola hanno bloccato via Pico della Mirandola all’altezza del mercato rionale che il leader della Lega avrebbe dovuto visitare. Un blocco temporaneo visto che il cordone di agenti in tenuta antisommossa ha scortato i ragazzi sul marciapiede riaprendo la circolazione alle auto. “Salvini qua non deve venire. Ha deciso di fare questa scena in piazza nel municipio che rappresenta una roccaforte della sinistra sociale e della solidarietà” spiegano i ragazzi, sottolineando che “il presidio spontaneo di oggi dà un segnale di quello che è l’atteggiamento del quartiere”
Foto da Indipendentieu su Twitter