Attualità

Mattarella chiude al secondo mandato: “Sono vecchio, tra 8 mesi voglio riposare”

Il Presidente della Repubblica, in visita a una scuola primaria romana, ha annunciato che non resterà al Quirinale al termine del suo mandato

Mattarella

Nonostante i numerosi attestati di stima ricevuti nel corso degli ultimi mesi, non ci sarà nessun Mattarella bis al Quirinale. La notizia arriva direttamente dalla voce del Presidente della Repubblica che, durante una visita in una scuola primaria della Capitale, ha detto che tra otto mesi (dopo sette anni alla guida dello Stato) potrà riposarsi.

Mattarella ha detto che tra otto mesi vorrà riposarsi, addio al Quirinale

“Quando mi hanno eletto al Quirinale mi sono preoccupato perché sapevo quanto era impegnativo il compito – ha detto Sergio Mattarella rivolgendosi ai giovani studenti -. Ma due cose mi hanno aiutato: ho ottimi collaboratori ma soprattutto il fatto che in Italia in base alla Costituzione non c’è un solo organo che decide ma le decisioni sono distribuite tra tanti organi. Il presidente della Repubblica deve conoscere tutti, seguire tutti per poter intervenire con suggerimenti. Ma tra otto mesi il mio mandato di presidente termina. Io sono vecchio tra qualche mese potrò riposarmi”.

Il Capo dello Stato è stato ospite dell’Istituto Comprensivo Fiume Giallo-Scuola Primaria Geronimo Stilton in occasione della presentazione de ‘Il mio diario’, l’agenda scolastica della Polizia di Stato. E ha scelto proprio i bambini, il futuro del nostro Paese, per lanciare quel messaggio che – di fatto – annulla qualsiasi ipotesi di un suo bis (come accade solamente al suo predecessore, Giorgio Napolitano) al Quirinale.

Nelle scorse settimane, anche in contesti pubblici, molti esponenti della televisione e della cultura italiana avevano espressamente chiesto a Sergio Mattarella di pensare a un rinnovo (ovviamente tramite elezione parlamentare) del suo mandato alla Presidenza della Repubblica. Una mossa che, però, potrebbe provocare (o acuire) le tensioni a livello politico (ricordate la richiesta di impeachment nei suoi confronti avanzata dal Movimento 5 Stelle dopo le elezioni del 4 marzo 2018?). Ma ora, con questa sua dichiarazione, abbiamo la certezza che dal 2022 ci sarà una nuova figura al Quirinale.