Opinioni

Massimo Colomban non vuole privatizzare né licenziare (ma qualche tempo fa diceva altro)

andrea mazzillo massimo colomban

«Nessuno vuole privatizzare le società partecipate, vogliamo efficentarle». E poi: «Io non ho mai licenziato nessuno nelle società che ho amministrato»: Massimo Colomban esordisce così nella conferenza stampa di presentazione dei due nuovi assessori della giunta Raggi. «Non parto dal concetto di licenziare qualcuno, in vita mia non ho mai licenziato nessuno». Ma si parla di razionalizzazione L’esatto contrario di quello che Colomban diceva in questo video.

E Colomban che idee ha a questo proposito? «Quando ho risanato aziende pubbliche ho tagliato il 40% dei servizi e il 20% della manodopera: erano tutti sprechi vergognosi» (minuto 0.50)

E ancora: «È un onore essere stato chiamato a Roma. Contrariamente a quanto è stato scritto, tutti noi amiamo la nostra capitale. Quando mi hanno chiamato e ho visto le persone intorno al sindaco, pulite e professionali, ho detto ‘why not’? Sono qui e cerco di dare una mano per amministrare le partecipate con più efficienza. Ci aiuteremo con delle regole comportamentali, non vogliamo più sentir parlare di malaffare e corruzione e faremo delle regole che magari potranno essere riprese a livello nazionale». Durante la conferenza stampa gli chiedono se si sente ancora un indipendentista veneto: «Io ho rabbia contro la burocrazia o chi gestisce male i servizi pubblici. Per quanto riguarda il passato politico, in quelle poche occasioni ho sempre accompagnato l’innovazione». Colomban ci tiene a smentire qualcosa: «Qualcuno ha scritto che io mi sono mosso attraverso Grillo per far ottenere finanziamenti. Questa è una falsità totale e spero che i giornali smettano di scriverlo e nasca un minimo di fiducia».

Leggi sull’argomento: Massimo Colomban: l’attacco mascherato di Renzi sull’assessore M5S