Politica

Il deputato M5S che dice no alle grandi opere mentre crolla un ponte a Genova

massimo baroni m5s

Il deputato del MoVimento 5 Stelle Massimo Baroni ha scelto il momento più intelligente per dimostrare la contrarietà sua e del suo partito alle Grandi Opere: il crollo del Ponte Morandi sul viadotto Polcevera. Con un senso del momento pari soltanto a quello del social media manager di Matteo Salvini, Baroni ha scritto su Twitter che il crollo è «una notizia incredibile e una cosa ineccettabile (sic!) per una nazione come l’Italia», chiudendo poi con uno slogan di grande e sicuro effetto, visto il momento: «No alle grandi opere inutili quando c’è da mettere in sicurezza le opere già esistenti».

Il deputato M5S che dice no alle grandi opere mentre crolla un ponte a Genova

Morandi nel frattempo è stato, come Salvini, aggredito dagli utenti che gli segnalavano come non fosse proprio il momento di continuare con la campagna elettorale mentre si contano i morti della tragedia del viadotto Polcevera. Per questo ha deciso di cancellare il tweet e adesso sul suo profilo l’ultimo tweet che compare è dedicato all’Olanda e a un video in cui c’è un tizio che getta rifiuti e viene beccato in flagrante.

massimo baroni m5s

Ovviamente Baroni non è l’unico genio della politica che sceglie di strumentalizzare una tragedia: nei giorni scorsi proprio il MoVimento 5 Stelle aveva criticato e accusato di sciacallaggio il deputato PD Michele Anzaldi che dopo la tragedia di Bologna aveva detto che l’accaduto dimostrava l’importanza della TAV.

Leggi sull’argomento: Il crollo del ponte Morandi sull’autostrada A10 a Genova