La macchina del funky

Il Fatto su Marchini la pensa come Meloni e Salvini

fabio franceschi fatto

Nei giorni scorsi il MoVimento 5 Stelle con Alessandro Di Battista faceva sapere che la candidatura di Bertolaso era un modo per Berlusconi di aiutare Renzi. Oggi il ritiro della candidatura di Bertolaso è diventato un modo per Berlusconi di aiutare Renzi. Ne sono convinti Giorgia Meloni e Matteo Salvini, che ieri hanno continuato ad attaccare l’Ingegnere e il Cavaliere dopo l’annuncio di Berlusconi, e ne è convinto anche il Fatto che oggi fa sapere che Berlusconi, scegliendo Marchini, aiuta il Partito Democratico.
il fatto marchini meloni salvini
Ovviamente ci sarebbe anche da considerare che adesso Marchini, con i voti di Forza Italia sommati ai suoi, diventa invece un candidato al ballottaggio visto che a parte la Raggi che domina i sondaggi oltre il 25% gli altri sono tutti accreditati intorno al 20% e le prossime settimane di campagna elettorale saranno decisive. E quindi Berlusconi ha aiutato prima di tutto sé stesso, ritirando un candidato perdente, e ha messo in difficoltà la destra populista che quel candidato prima l’aveva accettato e poi l’ha mollato (Bertolaso). Senza contare che nelle gazebarie organizzate dalla Lega proprio Marchini era finito tra i primi e quindi anche l’elettorato del Carroccio (inesistente a Roma) potrebbe subire il fascino dell’Ingegnere. Senza contare che persino Storace sembra essersi convinto ad appoggiare Marchini mollando Giorgia e il cattivo sangue fra gli ex di Alleanza Nazionale. Lui, l’imprenditore romano, per adesso incassa l’endorsement del Cav e prova a dare una spiegazione diversa al suo slogan che ha invaso le strade della Capitale, ‘Liberi dai partiti’ che, dopo l’appoggio di Forza Italia, è sembrato inappropriato: “‘Liberi dai partiti’ significa forti e autonomi per permettersi alleanze tra liberi per liberare Roma da tutti coloro che l’hanno ridotta così e dal populismo che rischierebbe di farla sprofondare ancora più giù”. Più chiaro su questo Bertolaso: “ho fatto un passo indietro per far vincere chi si ispira ai valori del liberismo e del cattolicesimo ma resto a disposizione”. Un passo indietro per i moderati, per scongiurare un ballottaggio Meloni-Raggi. Ecco perché sono così arrabbiati.

Leggi sull’argomento: Se Marchini fa incazzare Salvini e la Meloni