Opinioni

Luigi Di Maio ancora senza laurea «per non approfittare del mio ruolo»

Con la modestia che si confà a un imperatore del mondo, ieri Luigi Di Maio ha spiegato che non si è ancora laureato in giurisprudenza per non approfittare del suo ruolo di vicepresidente della Camera. Lo ha detto durante la presentazione della biografia scritta dal giornalista Paolo Picone: “Quando il presidente della Regione Campania offende per il mestiere che ho fatto, e mi chiama Gigino webmaster, offende migliaia di persone che stanno sudando nel fare questo lavoro”, ha detto nella conferenza stampa di “Di Maio chi?”.
di maio chi paolo picone
 
L’esponente del Movimento 5 stelle ha anche sottolineato di non aver conseguito ancora la laurea “perché sono diventato vicepresidente alla Camera a 26 anni, e mai avrei approfittato del mio ruolo per andare a fare gli esami”. Di Maio, inoltre, ha affermato che molte delle cose scritte nel libro da Picone non le ricordava più, e che si è sentito “onorato” del fatto che un giornalista “ha perso un anno per scrivere una biografia” su di lui. Il vicepresidente alla Camera, inoltre, ha ricordato le prime lotte da studente, delle prime battaglie per la “terra dei fuochi”, fino alla legge approvata in Parlamento sugli ecoreati, e dello “stordimento” che lo ha pervaso quando é stato eletto. “All’improvviso – ha concluso – mi sono ritrovato su uno scranno più alto di tutti quei politici che avevo visto in tv per 20 anni”.