La macchina del funky

Il tour di Di Maio nelle aziende indagate

giancarlo cancelleri luigi di maio

Annalisa Cuzzocrea su Repubblica oggi racconta di uno aneddoto che vede protagonisti Alessio Villarosa e Luigi Di Maio nella chat dei parlamentari 5 Stelle. Tutto parte dal tour elettorale di Giancarlo Cancelleri e dall’idea di visitare alle 13 di oggi l’azienda Agrumigel, inserita nel programma di Di Maio e Cancelleri con la dizione “incontro azienda agricola agrumi”.

«Luigi, mi dicono che andrete a visitare un’azienda nel mio paese, l’Agrumigel. A saperlo, magari vi avrei mandato lo schifo che hanno fatto nel nostro territorio e vari reati commessi». Il deputato Alessio Villarosa — nella chat dei parlamentari 5 stelle — si rivolge al vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. Ha saputo che nel tour programmato in Sicilia insieme al candidato governatore Giancarlo Cancelleri c’è un’impresa di Barcellona Pozzo di Gotto che lui considera del tutto fuori linea rispetto agli ideali propagandati dal Movimento.
E allega i link dei giornali on line che danno la notizia dei guai giudiziari dell’amministratore, di recente mandato a processo per un’evasione fiscale da quasi mezzo milione di euro. Lo stesso imprenditore, Salvatore Imbesi, già consigliere comunale del Pdl, ha subito diversi sequestri delle sue attività: l’ultimo, nel marzo scorso, riguardava un terreno trasformato secondo l’accusa in una discarica abusiva. Il candidato premier non risponde. Altri parlamentari appoggiano Villarosa.

luigi di maio agrumigel
In effetti si trovano tracce su internet di presunte accuse nei confronti di Imbesi, rinviato a giudizio. Si parla anche di presunti maltrattamenti. Ma qui, come si suol dire, il punto è politico:

Tra gli ortodossi, l’accusa è serissima: «Per il consenso ci stiamo vendendo l’anima», dice un deputato. «Prima la difesa degli abusivi, ora le visite alle aziende indagate per inquinamento ambientale. Anche quest’estate, l’uscita di Cancelleri sull’abusivismo di necessità ci aveva lasciato di sasso. E nessuno che si prenda la briga di ascoltare anche noi».
La visita era in effetti programmata. Alle tredici di oggi. È inserita nel programma di Di Maio e Cancelleri con la dizione: «Incontro azienda agricola agrumi», ma a sera salta senza spiegazioni. Di Maio non vuole ripetere errori già fatti in passato: la foto con il fratello di un boss sotto processo per la Terra dei fuochi (era in un ristorante dopo un’iniziativa — ha spiegato poi — non aveva idea di chi fosse). L’altra con Dino Tredicine, re dei camion bar romani (Di Maio era in piazza per una protesta contro la direttiva Bolkestein, anche quella volta non sapeva chi gli stesse accanto).