Sport

Il Liverpool mette in guardia i tifosi diretti a Napoli per la trasferta: "Potreste essere presi di mira per furti, rapine o aggressioni"

@Asia Buconi|

liverpool

Oggi è il giorno di Napoli-Liverpool e il capoluogo partenopeo è pronto ad accogliere i Reds per la prima partita del proprio girone di Champions League. Sono attesi 2mila tifosi inglesi allo stadio Diego Armando Maradona, dove gli azzurri guidati da Luciano Spalletti tenteranno di battere l’avversario più ostico del GRUPPO A, in cui figurano pure il temibile Ajax e il non sottovalutabile Rangers Glasgow. In ogni caso, stanno facendo molto discutere alcuni tweet pubblicati dalla pagina ufficiale del Liverpool con l’obiettivo di “preparare” i propri tifosi alla trasferta a Napoli.

Il Liverpool mette in guardia i tifosi in vista della trasferta contro il Napoli: “Potreste essere presi di mira per furti, rapine o aggressioni”

“I tifosi non devono riunirsi nelle aree pubbliche e devono evitare di isolarsi in zone lontane dall’area portuale della città. Si consiglia vivamente di evitare il centro città. Se decidete di visitarlo, sappiate che potreste essere presi di mira per furti, rapine o aggressioni”, questo il messaggio del Liverpool dato tramite uno dei propri account ufficiali Twitter e rivolto ai propri tifosi in vista della trasferta a Napoli per la sfida di Champions League.

“I tifosi che arrivano a Napoli prima della partita – è il consiglio del club – devono rimanere nei rispettivi alberghi per bere e mangiare. Si consiglia vivamente di non indossare i colori della squadra durante il viaggio. Come richiesto dalle autorità italiane, si consiglia di portare sempre con se’ un documento d’identità valido con foto. Consigliamo ai tifosi di scattare una foto del passaporto e della patente di guida nel caso in cui vengano smarriti o rubati. Questo aiuterà a ottenere un passaporto sostitutivo, se necessario”, aggiunge il Liverpool in diversi tweet.

Subito sui social si è infiammata la polemica sulle parole che il Liverpool ha scelto per “mettere in guardia” i propri tifosi diretti nel capoluogo partenopeo per la partita di stasera. In attesa di una replica del Napoli, si è espresso sulla vicenda l’allenatore del Liverpool Jurgen Klopp, che durante la conferenza stampa ha detto (glissando sulla questione): “Non lo so se [Napoli] sia pericolosa, non ci vivo. C’è il rischio per gli scontri tra i tifosi, ma io non conosco la città”.