Attualità

La lite in piazza tra attivisti M5S e forconi (guest star: il padre di Di Battista)

lite m5s forconi padre di battista

Lite tra MoVimento 5 Stelle e Forconi in piazza Montecitorio. Mentre i 5 stelle parlano dal palco, il generale Antonio Pappalardo imbraccia il megafono per iniziare un estemporaneo comizio. Tanto basta per provocare la reazione di un militante grillino: “Ah mafioso de merda! Basta”, gli urla. E cerca di avvicinarsi a lui. I due vengono divisi a stento.

La lite in piazza tra M5S e forconi (guest star: il padre di Di Battista)

In un altro video pubblicato dall’agenzia di stampa DIRE si vede che tra i protagonisti della lite, con una cravatta rossa, c’è anche il padre di Alessandro Di Battista, Vittorio, che in altre occasioni aveva raccontato delle sue simpatie politiche.Il padre di Di Battista si vede per un attimo anche nel video qui sopra.
vittorio di battista forconi
Su Facebook un’attivista M5S ha pubblicato delle foto con “il padre di Di Battista” dalle quali si evince che Vittorio era proprio lì ed aveva la cravatta rossa. La lite sarebbe nata dopo che Pappalardo aveva annunciato “l’arresto di Ettore Rosato” (in realtà mai avvenuto), ovvero l’onorevole a cui è intitolata la legge. Questo è il video dell’agenzia DIRE – girato da di Alfonso Raimo e Federico Sorrentino – in cui si vede il padre di Di Battista spintonato e strattonato.

Intanto oggi il deputato del M5S Danilo Toninelli, intervistato da Radio Popolare, si è rivolto agli esponenti del gruppo dei Forconi che ieri hanno contestato Alessandro Di Battista a Montecitorio: “Dico a questi signori di venire al Senato a darci una mano a sollevare la piazza insieme a noi per costringerli a votare l’abolizione dei vitalizi, ci abbracceremo tutti assieme”. “Io dico a questi ragazzi, se sono in buona fede: dateci una mano – ha proseguito Toninelli – perché quelle battaglie le stiamo portando avanti da anni ma non abbiamo ancora visto nessuno in mezzo alla piazza a urlare che abbiamo ragione e che devono essere portate a compimento”. Il Movimento 5 Stelle chiede quindi la collaborazione dei Forconi?: “Io chiedo la collaborazione sui contenuti e sulle battaglie – ha risposto il deputato del M5S – Dire a noi e al sottoscritto che ha restituito un sacco di soldi, che ha già rinunciato alla pensione privilegiata e che fa parte di una forza politica che ha restituito 80 milioni, che siamo come gli altri mi fa semplicemente sorridere”.

Leggi sull’argomento: L’ultimissimo ultimatum del generale Pappalardo al Parlamento