Attualità

Libero ti vende la pistola al peperoncino

libero pistola peperoncino

Una grande iniziativa di Libero Quotidiano promette di fare faville nelle edicole: la pistola al peperoncino per autodifesa personale. Da sabato 20 ottobre, pubblicizza oggi il quotidiano, sarà possibile acquistare insieme al giornale la pistola al peperoncino MIDIFENDO GA 3 che contiene due colpi di un estratto liquido di peperoncino.

Libero ti vende la pistola al peperoncino

Il quotidiano spiega che pigiando il grilletto (il dito deve esercitare una pressione di tre chili, quanto basta a evitare che un colpo parta accidentalmente), si aziona un innesco a tamburo: parte un getto da otto piccoli fori in cima alla canna, che arriva fino a tre metri di distanza. Il liquido (una miscela denominata Piexol, un estratto del peperoncino di cayenna) è una sostanza infiammatoria che agisce su naso, occhi, pelle, mucose, «aumentando la trasmissione nervosa del dolore», si legge sul libretto delle istruzioni.

libero pistola peperoncino 1

I sintomi  immediati sono tosse, spasmi, nausea, lacrimazione, disorientamento e irritazione (praticamente gli stessi che si hanno dopo aver letto un editoriale di Feltri) e terminano entro un’ora. Il prezzo? Un affarone, come dicevano su Alan Ford. Il modello in allegato con Libero – che dovrete prenotare con anticipo dall’edicolante – sarà vostro a 43,50 euro più il prezzo di quotidiano (contro i 59 euro del prezzo di listino della pistola).

La pistola al peperoncino MIDIFENDO GA3

La pistola al peperoncino MIDIFENDO GA3 è stata venduta in 15mila esemplari l’anno scorso, secondo Gionata Lenzi, titolare della start up di Ponsacco (Pisa) che distribuisce in tutta Italia lo strumento prodotto in Svizzera e quindi – è giusto che gli autarchici lo sappiano – è importato nel Belpaese e il costo finisce nella bilancia dei pagamenti tra le voci negative. E questo non può che costituire un grave errore per Feltri, che ha preferito quei neutraloni di Berna al prodotto italiano come impone la nuova ideologia dell’Internazionale Sovranista.

pistola al peperoncino libero

«Abbiamo dovuto chiedere alla ditta di adattarsi alla nostra legge (Regolamento n. 103 del 12 maggio 2011, ndr). In Svizzera e anche in Germania, per esempio, la distanza massima da cui è legale sparare è di 7 metri, da noi solo di 3. I nostri prodotti non sono considerati armi e quindi sono acquistabili ovunque, il nostro sito è il primo e-commerce italiano, e si possono portare sempre con sé, senza bisogno di licenza o porto d’armi», fa sapere ancora Lenzi. Ora di domanda ne rimane solo una: ma il sito di e-commerce chiude la domenica almeno?

Leggi sull’argomento: Gli insulti dei leghisti a Cristina Parodi che ha “offeso” Salvini