Sport

L'incredibile aggressione all'ex giocatore durante Foggia-Catanzaro | VIDEO

neXt quotidiano|

Iemmello

Ancora una volta, il calcio sbanda in curva. Durante il match di Serie C Foggia-Catanzaro, giocato lunedì sera allo “Zaccheria”, Pietro Iemmello – calciatore della squadra calabrese – è stato aggredito da un tifoso durante uno dei tanti momenti concitati del secondo tempo. L’attaccante, ex di turno, si stava accingendo alla battuta di un calcio di rigore sul punteggio di 1-5 per gli ospiti quando un giovane è riuscito a superare la cancellata, invadere il campo e avvicinarsi minacciosamente con l’intento di colpire al volto il centravanti.

Iemmello, il calciatore aggredito durante Foggia-Catanzaro

L’episodio ha portato all’inevitabile sospensione temporanea dell’incontro con l’arbitro del match che ha deciso di far riprendere il gioco dopo una pausa di dieci minuti, ma anche prima di questi fatti l’attaccante era stato oggetto di lancio di bottigliette dagli spalti e dalla curva foggiana. Pietro Iemmello – che aveva già segnato due gol in quella partita – ha rinunciato a calciare quel rigore che gli sarebbe valsa una probabile tripletta e ha chiesto la sostituzione. Al suo posto, sul dischetto si è presentato un suo compagno di squadra: tiro dagli 11 metri sbagliato, ma poi convertito nel gol dell’1-6 da Gatti sulla ribattuta del portiere.

Ma la tensione non si è mai spenta. Poco dopo, mentre la partita non aveva più nulla da dire in termini di punteggio (alla fine il Foggia ha accorciato le distanze chiudendo il match sul 2-6 per gli ospiti), un altro tifoso ha fatto invasione i campo. Questa volta non si è diretto verso i giocatori sul manto erboso, ma ha tentato di raggiungere la panchina del Catanzaro per cercare di colpire – ancora una volta – l’ex attaccate del Foggia Pietro Iemmello.