Politica

L'eliminazione di Matteo Salvini «per via giudiziaria»

@neXt quotidiano|

matteo salvini eliminazione per via giudiziaria

Se persino il Corriere della Sera si accorge che ormai Matteo Salvini parla come Silvio Berlusconi allora la situazione è veramente grave e non particolarmente seria. Oggi Marco Cremonesi racconta quanto il Capitano sia francamente terrorizzato dall’accusa di sequestro di persona sulla nave Gregoretti da arrivare a inventarsi la persecuzione dei giudici, come accade a chi poi non finisce benissimo. E comincia a chiedere l’aiuto del pubblico, come in quei quiz televisivi in cui il concorrente non sa più che fare:

Il 27 gennaio io sarò qui a festeggiare con voi. In cambio, a febbraio voi sarete in tribunale con me». L’ombra del processo possibile per i fatti della nave Gregoretti accompagna Matteo Salvini in tutte le tappe della sua maratona elettorale in Emilia Romagna. E così, l’assai probabile via libera del Parlamento al procedimento nei suoi confronti chiesto da Tribunale dei ministri si prepara a diventare la nuova sfida politico-mediatica del leader leghista.

Lui qualche volta ci scherza sopra, eppure è serio mentre percorre il corso Alberto Pio di Carpi: «La sinistra siccome non riesce a battermi politicamente, vuole eliminarmi per via giudiziaria». Sembra di aver schiacciato il tasto rewind e di sentir parlare Silvio Berlusconi, a scommettere che si rivedranno le scene di diversi anni fa, con i militanti che manifestano di fronte ai palazzi di giustizia, si rischia poco.

matteo salvini eliminazione per via giudiziaria

Carpi galleggia nella nebbia, la sua magnifica piazza è vicina ma quasi non si vede mentre Salvini si ferma in ogni singolo negozio del corso. Qualche sera fa un gruppo di balordi ha preso d’assalto quattro negozi, ed è un problema. L’altro è che una decina degli esercizi commerciali del bel viale hanno chiuso o stanno per chiudere. «Perché non c’è un governo. Ma vi rendete conto? Hanno fermato tutto. Hanno spostato di venti giorni la riunione di maggioranza perché hanno paura di perdere. E così, nulla più si muove».

La vittoria possibile in Emilia-Romagna, secondo Salvini, non potrà che avere ripercussioni serie sul governo: «Ma lo sapete che qui i 5 Stelle prenderanno il 5%? Ma di che cosa stiamo parlando? Possono andare avanti all’infinito con il 5%?».

Leggi anche: Come Travaglio e Grasso fanno a pezzi la difesa di Matteo Salvini sulla Gregoretti