Attualità

La sede “nascosta” della Lega

matteo salvini sede lega

Ma quante leghe ci sono esattamente? Da una pubblicazione della Gazzetta Ufficiale del 14 dicembre scorso si scopre che Roberto Calderoli è formalmente uscito dalla Lega Nord e ha fondato un nuovo partito che si chiama «Lega per Salvini Premier». Lostatuto di questa nuova formazione è di fatto identico a quello del partito originario. Il simbolo è diverso: via il guerriero di Legnano, ecco una scritta bianca su uno sfondo blu. La sede ufficiale poi viene stabilita in via delle Stelline, nella zona ovest di Milano. C’è però un problema, che è raccontato oggi dal Corriere della Sera:

Sta di fatto che lo studio al piano terra del palazzo,citato nella Gazzetta ufficiale e nello statuto del partito di Salvini, è rimasto, fino a quando è stato possibile, nell’ombra. Pacchi e raccomandate, ad esempio, venivano rimandate indietro. Perché?

I custodi non spiegano, ma dai cassetti spunta l’elenco delle società registrate presso il commercialista Michele Scillieri: una ventina di sigle senza che compaiano nomi di società apertamente collegate al partito di Salvini. «L’amministratore di condominio ci ha detto di rispedire al mittente tutta la posta indirizzata alla Lega e così abbiamo fatto, le rimandiamo indietro», si lasciano sfuggire.

La carta che accusa Salvini e Maroni (La Repubblica, 4 luglio 2018)

E come mai tutto ciò?

La sede «nascosta» diventa quindi un nuovo tassello nella vicenda dei fondi della Lega, su cui da giorni il leader Matteo Salvini ha aperto un duro scontro con la magistratura. La decisione della Cassazione di confermare la richiesta alla Lega di rimborsare i 49 milioni di finanziamento pubblico stabilendo il «blocco» di ogni fondo riferibile al partito, ha scatenato la reazione del segretario che ha parlato di una «una sentenza politica» e chiesto un incontro con il capo dello Stato. Nell’intrico dei fondi del Carroccio entra quindi anche l’indirizzo di via delle Stelline e quella sede così insolita, dove anche la posta veniva rispedita indietro.

Leggi sull’argomento: Le 18 domande a Salvini e la fuga del deputato M5S