Opinioni

Le trecento renne uccise da un fulmine in Norvegia

Più di trecento renne sono state uccise da un fulmine nel sud della Norvegia dopo che si erano spontaneamente riunite durante un forte temporale. Le 323 renne, tra cui una settantina di cuccioli, sono state trovate venerdì da un guardiacaccia nel parco nazionale Hardangervidda, dove ne vivono circa diecimila. Le immagini televisive hanno mostrato i cadaveri degli animali dopo che il fulmine, toccando il suolo, ha fatto la strage.
300 renne norvegia
Si tratta di un fenomeno raro, questo caso è il più grave mai registrato. Per questo le autorità norvegesi stanno studiando un sistema per prevenire una nuova ecatombe. Intanto non hanno ancora deciso cosa fare con le carcasse degli animali. Le renne si trovavano in un’area remota di una zona di caccia privata. L’Agenzia Norvegese dell’Ambiente ha pubblicato le immagini mentre il portavoce Kjartan Knutsen ha dichiarato all’Associated Press che non è raro per le renne o altri animali selvatici finire uccisi da fulmini, ma questo è stato un evento particolarmente mortale. “Non abbiamo mai avuto tali numeri prima”. Il portavoce ha spiegato che le renne tendono a starsene vicine in caso di maltempo, il che potrebbe spiegare cosa è accaduto.