Fact checking

I sondaggi clandestini per le elezioni regionali

7 a 0, 6 a 1, 5 a 2 o 4 a 3? Sì, sono i possibili risultati per le elezioni 2015 nelle sette regioni per il Partito Democratico. Renzi potrebbe vincere sette a zero, sei a uno come pronosticava mesi fa? Certo meno prestigioso sarebbe il mantenimento dello status quo con un cinque a due. Ma Renzi rischia anche quella che sarebbe una sconfitta un modesto quattro a tre. Mentre manca meno di una settimana al voto su Internet impazza la moda dei sondaggi clandestini. C’è chi parla di “conclavi regionali” per l’elezione del Papa e chi invece da qualche settimana ci appassiona con le telecronache di improbabili Gran Prix equestri. Benvenuti in un mondo dove a contendersi la vittoria finale ci sono il fantino rosso Fan Faron e lo stallone azzurro a fine carriera Varenne.

La situazione ai blocchi di partenza delle sfide regionali, si parte con un cinque a due per il Cento Sinistra
La situazione ai blocchi di partenza delle sfide regionali, si parte con un cinque a due per il Cento Sinistra

SONDAGGI CLANDESTINI ELEZIONI REGIONALI: LA CAMPANIA
Il divieto di diffondere i sondaggi sulle intenzioni di voto durante gli ultimi quindici giorni di campagna elettorale non ferma gli appassionati di della competizione elettorale. Nel caso della sfida in Campania sia i sondaggi clandestini di YouTrend che quelli di Mancia e Bressan su Seitrezero fotografano una situazione di grande incertezza. Per YouTrend pare si assisterà ad un’affermazione dell’Arcivescovo di Salerno (all’orizzonte in caso di vittoria c’è il rischio di una sua sospensione a divinis). Riuscirebbe a convincere meno porporati l’attuale capo della congregazione episcopale regionale, ma la situazione è di quasi parità. A separare i due porporati ci sarebbero i voti di circa tre cardinali. Terza forza del conclave si conferma il rumoroso Movimento ecclesiale dei cittadini che però non riuscirebbe a confermare l’exploit di cinque anni fa. Se ci spostiamo sul terreno dell’Ippodromo del Nord Est dove si è corso il 21 maggio il Gran Prix della Campania le cose non cambiano molto, il campione uscente Chaud’Or dopo un serrato testa a testa soccombe al ben più guizzante Fan Shérif capace di uno sprint negli ultimi metri. Ieri sera all’Ippodromo di Agnano però le cose sono cambiate, i due cavalli di razza sono arrivati praticamente in contemporanea al traguardo (con un tempo di 36.5″) e i problemi non finiscono qui per i due purosangue campani: a meno di dieci secondi infatti è giunto Igor Carambà che nelle ultime gare ha mostrato una progressione incredibile. Da quello che si può intuire quindi la competizione in Campania è la più incerta, il distacco tra i vari contendenti si è andato assottigliando di settimana in settimana.
Fan Faron dà la carica a Fan Patè prima del Gran Premio ligure
Fan Faron dà la carica a Fan Patè prima del Gran Premio ligure

ISONDAGGI CLANDESTINI ELEZIONI REGIONALI: LA LIGURIA
Si è corso all’ippodromo Pierre Preciouse il Gran Premio della Liguria. A sfidarsi Varain presentato come “un cavallo spuntato all’ultimo e un po’ a sorpresa. Corre per la prima volta in terra ligure, perché in realtà è originario della Toscana” e Fan Patè “un’affascinante purosangue locale cui non piace molto l’acqua e per cui stravede Fan Faron, il leader nazionale della scuderia Fan Idole”. Terzo incomodo Igor Sauveur, della scuderia Igor Brick. La gara del 20 maggio si è conclusa con una vittoria della purosangue rossa che con un tempo di 30″ staccava di due secondi il suo avversario azzurro. Un risultato non straordinario che però lascia ben sperare i fan liguri di Fan Patè.
Groom de Tombìn con la corona per il cavallo vincitore Groom de Zazà
Groom de Tombìn con la corona per il cavallo vincitore Groom de Zazà

SONDAGGI CLANDESTINI ELEZIONI REGIONALI: IL VENETO
In Veneto la situazione sembra non darà speranze al Premier, secondo quanto riportano Mancia e Bressan nella corsa andata in scena all’Ippodromo La Pierre Précieuse “davanti a 1200 scommettitori e con gli spalti riempiti per il 58% della loro capienza” la vittoria di Groom de Zazà sulla sfidante Fan Gilette è netta. Secondo i rilievi cronometrici sulla linea del traguardo il distacco tra i due sembra incolmabile: quasi 19″ con Groom de Zazà che chiude la gara con un tempo record di 48″.
SONDAGGI CLANDESTINI ELEZIONI REGIONALI: LA PUGLIA
Scontata appare invece l’affermazione del purosangue barese Fan Arc-en-ciel al Gran Premio di Puglia che non ha mai avuto un vero rivale. A sorpresa al secondo posto si piazza però Médicienne sur épais “il puledro scissionista sostenuto dagli ormai-ex Varenne, oltre che da Ipson de Populaire e Freres Tricolor” che non solo ha battutto il pentastellato Igor Efféminé ma soprattutto il suo diretto rivale Poles Baroque “il cavallo ufficiale della scuderia guidata da Burlesque”
I SONDAGGI CLANDESTINI PER IL VOTO NELLE MARCHE, IN TOSCANA E IN UMBRIA
Nelle Marche Fan Bougie, che corre per la scuderia di Fan Faron, dovrebbe avere la meglio su Scissienne “un cavallo che prima stava con Fan Idole e oggi corre tranquillamente per Varenne e Ipson Populaire”. In Toscana è data quasi per certa dagli scommettitori la vittoria di Fan Rouge, il campione uscente che dovrebbe agevolmente superare “il cavallo economista” Groom de Villages. In Umbria Fan du Mer (che corre per Fan Idole) dovrebbe essere riconfermata, ma deve fare attenzione a Bouclé che sta comunque disputando delle buone gare singole. Insomma se le cose dovessero andare come dicono gli allibratori di SeiTreZero a quanto pare si assisterà ad un sei ad uno o ad un cinque a due per Fan Faron.