Attualità

Le bombe carta dei tassisti a Montecitorio

Mentre è in corso al ministero dei Trasporti il tavolo tra governo e associazioni dei taxi, prosegue la protesta di qualche centinaio di tassisti sotto il dicastero con lancio di petardi e cori da stadio. I manifestanti, che hanno bloccato il traffico a piazzale di Porta Pia, urlano ‘Giù le mani dalle licenze. I tassisti di Roma e dell’Italia siamo noi’. I tassisti intonano anche diversi cori contro la firmataria dell’emendamento inserito nel Milleproroghe: ‘Lanzillotta pagaci le tasse’. Intanto i vetri di tre appartamenti e di una ex banca sono andati in frantumi, nei pressi di piazza Montecitorio, a causa dell’esplosione di tre bombe carta durante la manifestazione degli ambulanti che protestano contro contro la direttiva Bolkestein e i tassisti contrari al decreto Milleproroghe. Sul posto i vigili del fuoco che stanno rimuovendo i frammenti di vetro.


Malgrado il fragore assordante (che ha mandato in frantumi una vetrata di un portone di un edificio), Polizia e Carabinieri schierati su piazza Montecitorio, davanti all’ingresso principale della Camera, si limitano a controllare la situazione. Le esplosioni hanno avuto un effetto dissuasivo anche tra i tassisti e hanno parzialmente svuotato la piazza, riducendo il numero dei manifestanti. In questa fotografia dell’agenzia ANSA pubblicata su Facebook si vede un tirapugni e un manifestante a terra.
taxi tassisti
Tra le ‘vittime’ illustri dell’esplosione di una bomba carta durante la manifestazione di tassisti e ambulanti in piazza Montecitorio c’è palazzo Macchi di Cellere, costruito nel 1733 su progetto di Tommaso Matti sull’isolato addossato a palazzo Capranica. Una delle finestre circolari della facciata è andata completamente in frantumi e i vigili del fuoco hanno chiuso l’accesso a via in Aquiro e stanno mettendo in sicurezza l’area.  In questo video girato a Milano si sentono una serie di cori offensivi nei confronti di Linda Lanzillotta:

Lanzillotta e' na mignottaI tassisti di Milano siamo noiUber merda

Gepostet von Massimo Grassi am Dienstag, 21. Februar 2017

L’agenzia di stampa DIRE ha pubblicato su Twitter una fotografia che ritrae i tassisti che si sono ritrovati davanti alla sede del Partito Democratico di Roma mentre fanno il saluto romano.


Almeno un manifestante è rimasto ferito durante i tafferugli e le cariche di alleggerimento davanti la sede del Pd dove protestavano tassisti e ambulanti. Ferito con una manganellata alla testa anche un passante, come mostrano le immagini girate da più operatori, soccorso nell’immediato da giornalisti e fotografi e poi portato via da un’ambulanza.

Leggi sull’argomento: La foto dei tassisti che fanno il saluto romano davanti alla sede del PD