Attualità

Lazio, Lombardia, Emilia-Romagna: la risalita dell’indice di contagio e le tre regioni sopra l’1

Non ancora nel conteggio i focolai di Mondragone e Bologna. Un centinaio i focolai nella settimana presa in considerazione per il calcolo dell’RT

silvio brusaferro iss coronavirus picco plateau

Lazio, Lombardia ed Emilia-Romagna hanno attualmente un indice di contagio superiore a 1 mentre la Toscana è a 0,96. Il monitoraggio settimanale della cabina di regia di ministero alla Salute e Istituto superiore di sanità spiega che bisogna fare molta attenzione: «La presenza di focolai, anche di una certa rilevanza numerica, mostra come il virus continui ad essere in grado, nelle attuali condizioni, di trasmettersi in modo efficace. Questo conferma che l’epidemia non è affatto conclusa in Italia», scrivono i tecnici guidati dal presidente dell’Istituto Silvio Brusaferro. Spiega La Repubblica:

Parole che si riferiscono alla settimana dal 15 al 21 giugno, quindi non tengono conto di due importanti focolai scoperti successivamente, proprio in questi giorni. Quello di Mondragone e quello della Bartolini di Bologna. Tra lavoratori di questa azienda e loro familiari, l’Ausl ieri è arrivato a contare 95 persone positive (contro le 64 di giovedì), per la gran parte asintomatiche. Tra l’altro due dei contagiati tra gli impiegati nella logistica vivono nel più grande centro di accoglienza di immigrati del Bolognese e si teme una diffusione anche in quel contesto. Nelle prossime ore, così, si deciderà se chiudere la sede del corriere. Sarà fondamentale l’esito dei tamponi sugli autisti, che girano tutta l’Italia e quindi potenzialmente potrebbero portare fuori dall’Emilia il virus.

indice di contagio lazio lombardia emilia romagna
Indice di contagio: le regioni con RT sopra 1 (La Repubblica, 27 giugno 2020)

Sono stati un centinaio i nuovi focolai nella settimana presa in considerazione dalla cabina di regia:

La maggior parte hanno coinvolto pochissime persone, anche due soltanto. Però ce ne sono stati  anche di più significativi. «Alcune stime Rt questa settimana sono in aumento — scrivono i tecnici — riflettendo il lieve aumento nel numero di casi diagnosticato la scorsa settimana in alcune regioni dove si sono sviluppati alcuni focolai». Comunque, si aggiunge, ov unque il servizio sanitario non è sotto pressione, cioè non ci sono problemi di sovraccarico. Questo è uno degli indicatori valutati dalla cabina di regia, tra i pochissime ad essere resi pubblici, insieme appunto all’Rt e all’andamento dei casi.

Leggi anche: Sondaggi IPSOS: in calo la Lega, cresce il M5S