Fatti

Laura Cosseddu: la sopravvissuta al Covid che mette ko Nunzia Schilirò | VIDEO

L’ex vicequestore ha fatto una figura barbina non sapendo cosa rispondere alle domande della donna. La chicca finale: Cosseddu chiede “lei sa cos’è il long Covid?”, Schilirò replica “lei sa cos’è il Senato?”

Laura Cosseddu

Il Covid le ha portato via il compagno e ha messo a rischio anche la sua vita. Per questo motivo Laura Cosseddu non riesce ad accettare le polemiche mosse dai no vax contro qualsiasi cosa (perché partendo dai vaccini si è arrivati anche al Green Pass). E nello studio di “Non è L’Arena” (su La7), la donna si è confrontata con l’ex vicequestore Nunzia Schilirò, salita agli “onori” della cronaca per le sue posizioni anti-vacciniste e per le sue assurde teorie sulla pandemia.

Laura Cosseddu: la sopravvissuta al Covid che mette ko Nunzia Schilirò

“Il  mio compagno era lucido, quando mi ha salutato sapeva già che poteva morire – ha detto Laura Cosseddu -. Io ho sperato e pregato, ma dopo 18 giorni di terapia intensiva non è tornato. A tutte le persone lì in studio che parlano di numeri senza sapere nulla, io vorrei chiedere: se vostra madre, il vostro compagno o vostro figlio venisse ricoverato e non doveste più vederlo da un’ora all’altra, che cosa fareste? Vicequestore, cosa farebbe? Mi risponda e spero che dica qualcosa di intelligente perché finora ho sentito cose vergognose. Credo che sensibilità ed empatia le manchino tanto”.

L’ex vicequestore prende la parola, portando ancora avanti le sue tesi. Anche di fronte al racconto di una tragedia: “A me dispiace molto per quello che le è successo e non posso non esserle vicino. Io quando partecipo a trasmissioni così noto che si potrebbe parlare per ore e fare tantissimi polemica perché i dati sono tanti e si potrebbero dare tantissime spiegazioni”. Ovviamente non li cita, anche perché sarebbe difficile la contestualizzazione dei numeri da parte di una persona che parla delle frequenze di Venere. E poi prova a chiosare ergendosi a rappresentante di padri e madri di famiglia: “Io non voglio fare polemica, noi chiediamo solo libertà, uguaglianza davanti alla legge, dignità del lavoro e un po’ di felicità, il Covid c’è stato ed è stato una cosa gravissima ma speriamo di poter voltar pagina”.

“Non mi parli lei di libertà”

Una risposta priva di significato, soprattutto parlando dei veri effetti della pandemia che ha devastato – con morti e dolori – la vita di molte persone. Ed è lì che Laura Cosseddu ribatte con fermezza: “Io non voglio il suo abbraccio, così come non voglio alcun tipo di compassione. Io vorrei che le persone si rendessero conto che questa è stata una malattia violenta, improvvisa. Però non mi parli per favore di libertà, perché la libertà che voi no vax e no green pass avete la dovete a noi vaccinati. Voi non vaccinati dovreste finire in lockdown e smettere di lavorare, non vi interessa del prossimo”.

Finisce qui? No, perché Nunzia Schilirò dice che non si potrebbe mai permettere di contraddire la donna in collegamento perché capisce il suo stato d’animo. Ma poi cita “esperti che hanno parlato in Senato” e Laura Cosseddu la blocca: “Non la lascio parlare, penso abbia detto già abbastanza stupidaggini. Ma lei li ha visti i numeri? Come li spiega?”. E l’ex vicequestore prosegue ancora sostenendo che i vaccinati contagiano (smentendo anche se stessa quando dà ragione alla donna che spiega come il tasso di infezioni tra i vaccinati sia più basso). E lo fa sorridendo in faccia alla donna, per celare tutta la sua insicurezza per rispondere seguendo le sue follie. Ma la chicca finale arriva alla conclusione di questa discussione. Cosseddu chiede a Schilirò: “Ma lei lo sa cos’è il long Covid?”. L’ex poliziotta risponde: “E lei sa cos’è il Senato?”. E lo fa ridendo.

(foto e video: da “Non è L’Arena“, La7)