Fatti

La UEFA si tinge di arcobaleno ma continua a dire no a Monaco di Baviera e all’Allianz Arena

Dopo il no all’Allianz Arena arcobaleno la UEFA modifica il suo logo. Ma non cede di un millimetro: lo stadio non potrà tingersi di arcobaleno

ALLIANZ ARENA ARCOBALENO germania UNGHERIA uefa

Dopo il no all’Allianz Arena arcobaleno la UEFA modifica il suo logo. Ma non cede di un millimetro: lo stadio non potrà tingersi di arcobaleno

La UEFA si tinge di arcobaleno ma continua a dire no a Monaco di Baviera e all’Allianz Arena

“La UEFA oggi è orgogliosa di indossare i colori dell’arcobaleno. L’arcobaleno è un simbolo che promuove tutto ciò in cui crediamo – una società più giusta ed egualitaria, tollerante verso tutti, indipendentemente dalla loro provenienza, credo o genere”, scrive la Uefa in una nota dopo le polemiche seguite al rifiuto di illuminare stasera lo stadio di Monaco di Baviera con i colori dell’arcobaleno in occasione del match degli Europei tra i tedeschi e l’Ungheria. “Alcune persone hanno interpretato come una scelta ‘politica’ la decisione della UEFA di rifiutare la richiesta della città di Monaco di Baviera di illuminare lo stadio di Monaco con i colori dell’arcobaleno per una partita di EURO 2020. Al contrario, è stata la richiesta a essere politica poiché legata alla presenza della nazionale ungherese nello stadio per la partita di questa sera con la Germania. Per la UEFA, l’arcobaleno non è un simbolo politico, ma un segno del nostro fermo impegno per una società migliore e inclusiva”.

Insomma nonostante tutto l’Allianz Arena non potrà diventare arcobaleno. Eppure a sostegno dell’iniziativa che sarebbe dovuta concretizzarsi questa sera per la partita Germania-Ungheria, era stata organizzata una petizione con centinaia di migliaia di firme. Il sindaco di Monaco di Baviera ha criticato duramente la posizione della UEFA definendola vergognosa e annunciando le contromisure: “Noi di Monaco non permetteremo in alcun modo che ci venga impedito di inviare un segnale chiaro all’Ungheria e al mondo”. Se prima sarebbe stato solo lo stadio a diventare arcobaleno ora probabilmente lo diventerà l’intera città, o almeno la zona vicina all’Allianz Arena. Insomma forse qualcuno dovrebbe spiegare all’UEFA cos’è l’effetto Barbra Streisand.

 

Foto copertina: IPP/imagosport 2021