Opinioni

La storia di Stefano Vignaroli compagno di Paola Taverna

Ieri il deputato Stefano Vignaroli si è presentato alla riunione tra il direttorio M5S di Roma e Virginia Raggi, come componente dello staff che dovrebbe aiutare la sindaca a governare Roma in seguito alla defezione di Roberta Lombardi, ufficialmente per troppi impegni e in realtà per contrasti con la stessa Raggi. Vignaroli è definito da molti come il compagno di Paola Taverna a causa di una serie di fotografie che ha ritratto i due mano nella mano all’entrata del teatro che ha ospitato uno degli spettacoli romani di Beppe Grillo.
stefano vignaroli paola taverna
Ma c’è un problema. Vignaroli all’epoca della legge Cirinnà aveva detto su Twitter di essere omosessuale rispondendo a Ivan Scalfarotto il 5 ottobre 2015: come è possibile che sia il fidanzato della Taverna?
EDIT: C’è grande confusione sotto il cielo: Paola Taverna parla oggi di Stefano Vignaroli su Repubblica:

Vignaroli fa parte del mini-direttorio del M5S capitolino?
«Ha partecipato solo a una riunione lunedì sul tema dei rifiuti. Quando ci sarà da reintegrare il posto lasciato da Roberta Lombardi, spero che Stefano entri ufficialmente, perché ha le competenze di cui Virginia ha bisogno. Ha tutte le capacità per dare una mano all’assessora all’Ambiente Paola Muraro».
Dunque il suo ingresso non è scontato…
«Io spero che tocchi a lui. Ma anche gli altri due papabili, i deputati Federica Daga e Massimo Baroni, hanno le carte in regola».
Il mini-direttorio continuerà a lavorare a fianco della sindaca di Roma?
«Ne sono sicura. Siamo un organo di raccordo tra il Comune e le altre istituzioni, su tutti i temi, dai rifiuti ai migranti fino alla tutela degli animali. Ci occupiamo di fondi europei, di fare interpellanze, trovare informazioni, dare consigli. E quando ci sono da fare delle nomine diamo anche qualche consiglio…».
La polemica su Vignaroli che fa carriera come suo fidanzato l’ha infastidita?
«Non me ne frega niente. Io lavoro, testa bassa e pedalare. So bene con quali sentimenti e con quale limpidezza mi pongo nei confronti di chi ci ha votato».

Dell’intervista parliamo qui.

Leggi sull’argomento: Virginia Raggi soffre lo staff