Fatti

La storia dell'aggressione dei no vax ai danni di una dottoressa nella metro di Roma | VIDEO

neXt quotidiano|

no vax no pass manifestazione aggressione

E’ una storia assurda quella che arriva dalla Metro B di Roma dove una ginecologa è stata aggredita da una no vax dopo averle fatto notare che i termini utilizzati per descrivere i vaccini erano inesatti, antiscientifici e privi di ogni riscontro nella realtà.

Grazie ad una testimonianza postata da La Repubblica, ci sono anche le immagini di quel momento. E’ sul quotidiano diretto da Maurizio Molinari che sono state raccolte le testimonianze della donna, decisa a parlare di quello che è accaduto ma solo a patto di preservare l’anonimato per evitare ritorsioni di alcun genere su di lei.

La storia dell’aggressione dei no vax ai danni di una dottoressa nella metro di Roma

“Quei manifestanti sono entrati senza mascherina sul volto, due passeggeri gli avevano chiesto di indossarla. Erano in cinque. Hanno insultato e deriso i passeggeri, gridando slogan sulla “dittatura sanitaria – racconta la donna sulle colonne de La Repubblica — Straparlavano di vaccini e di virus dicendo un sacco di inesattezze, brandivano le bandiere spaventando chi era seduto. Ho fatto notare a una di loro che ero un medico e i termini che utilizzava erano inappropriati”. Una presa di posizione semplice, senza nessuna intenzione di offendere o aggredire, solo le parole di una donna di scienza che decide di intervenire in un dibattito diffamatorio rispetto ad una professione che è costata a chi la fa tempo, denaro e fatica ma che allo stesso restituisce il ruolo sociale di guida sanitaria. Dunque, al contrario delle osservazioni di molti, la dottoressa non poteva assolutamente rimanere silenziosa davanti a quel rigurgito di falsità.

Non è comunque servito nulla di più che presentare il conto della conoscenza davanti alla becera ignoranza perché gli ambasciatori della libertà aggredissero con una testata la dottoressa. “Lo farò, lo devo anche alla mia professione – commenta la vittima dopo che il cronista di Repubblica le chiede se sporgerà denuncia -. È giusto che queste persone paghino. Non si può vivere in un clima in cui se esprimi la tua opinione rischi di essere aggredita”. Ora le immagini sono state acquisite dalla polizia, la donna ha sporto denuncia e le forze dell’ordine si sono messe sulle tracce della manifestante no-vax che ha compiuto un gesto così vile.