Opinioni

La spinta di Valentino Rossi alla signora nel paddock del Ricardo Tormo

“Chiedo scusa alla signora”. Così Valentino Rossi, in conferenza stampa, riguardo alla spinta data ad una tifosa che si trovava nell’affollatissimo paddock del “Ricardo Tormo” mentre in sella allo scooter si stava recando verso la partenza. “Ho paura che mi arrestano quando torno a casa” dice con una battuta il “Dottore”. “Quello che si vede nel video è solo l’ultima parte e non e’ quello che è successo in un primo momento. La prima cosa da fare è chiedere scusa al signora. Spero che stia bene. in ogni caso, per me e’ molto difficile vivere nel paddock” aggiunge Rossi.

“Qui a Valencia, la situazione è incontrollabile, così come accade altrove. Non sarebbe la prima volta che chiedo che mi aiutino. Quando lascio il camion per raggiungere la casella sempre mi danno colpi, mi toccano il berretto, c’è sempre qualcuno per scattare la foto e, di conseguenza, è difficile. In questa occasione ho scansato un sacco di persone che mi circondavano ed e’ accaduto proprio mentre quella signora stava facendo un selfie e mi stava trattenendo. Ho anche paura per la mia integrità. Ma chiedo perdono” aggiunge Valentino. “Sicuramente, quando si va a lavorare, abbiamo tanti problemi e sarebbe bello farlo dall’altro lato del paddock senza dover combattere con tutti. Valencia è bello perché ci sono molti fan. Alla fine, chiedo scusa alla signora”.