Economia

La sospensione delle cartelle esattoriali per altri tre mesi

Cartelle esattoriali sospese fino al 31 marzo? Secondo quanto spiega il Messaggero è una delle proposte presenti nella bozza del decreto milleproroghe:

cartelle esattoriali sospensione 31 marzo

Cartelle esattoriali sospese fino al 31 marzo? Secondo quanto spiega il Messaggero è una delle proposte presenti nella bozza del decreto milleproroghe:

tra le scadenze su cui è attesa una decisione c’è anche quella della riscossione e degli accertamenti fiscali. La loro sospensione vale in base alle norme in vigore fino al 31 dicembre: a partire da quella data e per tutto il 2021 decine di milioni di comunicazioni si riverserebbero sui contribuenti. Nella bozza andata ieri all’esame del “preconsiglio” (la riunione tecnica che precede il Consiglio dei ministri vero e proprio) non compariva un ulteriore slittamento, ma il ministero dell’Economia lo sta valutando ed alla fine dovrebbe materializzarsi per un periodo di almeno tre mesi. Sarebbe solo però solo un passaggio provvisorio in vista di una soluzione più strutturale del problema, che potrebbe comprendere un riscadenziamento degli invii o la cancellazione almeno parziale delle cartelle. C’è invece una norma generale che prolunga alcune misure connesse allo stato di emergenza fino alla sua data di cessazione (che attualmente è il 31 gennaio) e comunque non oltre il 1 marzo. Si tratta tra l’altro dell’operatività del commissario Arcuri e delle disposizioni straordinarie per la produzione e l’acquisto di mascherine.