Attualità

La signora che si fa i selfie mentre Sgarbi strilla per la vendita di alcolici vietata dopo le 18

Davanti a tanta indignazione colpisce la signora seduta al tavolo accanto a Sgarbi che non accenna un minimo di interesse: continua a farsi i selfie imperterrita. Ecco questo forse è l’atteggiamento giusto da tenere quando mentre sta precipitando tutto arriva qualcuno a lamentarsi per un particolare davvero irrilevante

sgarbi vino dopo le 18 signora si fa i selfie

Oggi ci sono 4126 contagi solo in Lombardia. La regione ha appena varato il coprifuoco ma molto probabilmente arriverà una nuova ordinanza con altre misure più restrittive. Nell’ordinanza del 16 ottobre invece viene introdotto il divieto di vendita di alcolici da asporto dopo le 18, su area pubblica e su area privata e in tutti i tipi di esercizi commerciali. Quindi, non solo in bar, pub, ristoranti, gelaterie, pizzerie, chioschi, ma anche nei supermercati, negli alimentari e nei negozi artigianali. Ristoranti e bar possono continuare regolarmente il servizio al tavolo tra le 18 e le 24, ora a cui è prevista la chiusura per decreto nazionale. Invece gli alcolici possono essere consegnati quando ordinati a domicilio. Non è difficile, se si vuole capire, intuire a cosa serve questa norma: a impedire a chi vuole fare un aperitivo di compare qualche bottiglia e incontrarsi con gli amici in qualche piazza o nelle vie. Tanti ragazzi lo fanno da tempo per risparmiare non è una novità. Ma a Sgarbi questo non risulta. E così in questo video urla contro la regola che ritiene incomprensibile:

Davanti a tanta indignazione colpisce la signora seduta al tavolo accanto a Sgarbi che non accenna un minimo di interesse: continua a farsi i selfie imperterrita. Ecco questo forse è l’atteggiamento giusto da tenere quando mentre sta precipitando tutto arriva qualcuno a lamentarsi per un particolare davvero irrilevante

Leggi anche: Simone Pillon e “gli amenicoli blasfemi” di Fedez: quello che c’è di sbagliato (praticamente tutto)