Opinioni

La questura vieta la manifestazione di Forza Nuova alla Magliana

La Questura di Roma è “stata costretta ad opporre divieto allo svolgimento di tre pubbliche manifestazioni, una preavvisata e due annunciate sui social network in programma sabato 5 novembre alla Magliana”. Lo riferisce in una nota la Questura. “Il provvedimento – prosegue la nota – è stato necessario in quanto, dall’attività informativa è emerso, con elementi concordanti e attuali, che le fazioni di opposte tendenze politiche erano impegnate ad organizzare, non le sacrosante manifestazioni, ma piuttosto attività di resistenza con forme di contrapposizione che avrebbero creato gravi pregiudizi all’ordine e alla sicurezza pubblica”. “Le iniziative potranno quindi svolgersi allorché saranno preavvisate in Questura. Nell’area – conclude la Questura – saranno disposti capillari servizi di video sorveglianza per identificare eventuali autori di illegalità”.
magliana novembre 5

Una delle manifestazioni era di Forza Nuova ed era stata annunciata sulla pagina Facebook dell’organizzazione neofascista:
“Sabato 5 novembre saremo in piazza a Magliana per riprenderci un quartiere di frontiera, ormai in preda a degrado, immigrazione selvaggia, centri di accoglienza e campi rom.
Questa è la prima di una serie di mobilitazioni che porteremo avanti, sull’esempio di Goro e Gorino, per ribadire che a casa nostra comandiamo noi.
Per il bene di Roma e per la liberazione della Magliana, ti aspettiamo!
OGGI COME IERI, A MAGLIANA NON PASSA LO STRANIERO!”
Alessio Costantini, responsabile Forza Nuova Roma

Sempre per il 5 era stata annunciata una manifestazione degli antifascisti di Magliana in Lotta:
manifestazione novembre-magliana