Opinioni

La protesta della Femen a seno nudo contro Berlusconi al seggio

Silvio Berlusconi è stato contestato stamani all’interno del suo seggio elettorale a Milano da una ragazza a torso nudo che gli ha urlato ‘Berlusconi, il tempo è scaduto’. Nel 2013 Berlusconi, sempre nel seggio di via Scrosati a Milano, era stato contestato da tre attiviste delle Femen con le stesse modalità.

La Femen si è intrufolata tra i giornalisti, fotografi e cameramen entrati nel seggio e si è in parte mostrando il seno e la schiena su cui aveva tracciato la scritta “Berlusconi sei scaduto”. “Il tempo è scaduto, Berlusconi! Sei scaduto!”, ha urlato. La donna, sui 25-30 anni, è stata portata via a forza dalla polizia che l’ha trascinata fuori dal seggio mentre continuava a urlare, per poi portarla via in auto. Dopo che aveva votato, a Berlusconi è stato chiesto di commentare l’episodio ma lui si è limitato a dire: “Non ho visto”.

Il leader di forza Italia ha successivamente replicato con una battuta: “Tempo scaduto? Sì, era finita la coda”. E a proposito delle lunghe attese non ha avuto dubbi nell’indicare il problema principale nel sistema attuale: “Le code si formano -ha detto- anche perché non siamo riusciti a dotarci del voto elettronico”. Da sempre Silvio è un raffinato umorista: si vede che non ricorda com’è finita con il voto elettronico in Lombardia.

Leggi sull’argomento: Il grande complotto del bollino antifrode sulla scheda elettorale