Attualità

La pantera “avvistata” (e ricercata) a San Severo in provincia di Foggia

pantera san severo

Una pantera è stata avvistata nelle campagne di San Severo in provincia di Foggia. C’è anche una serie di video, che mostra quello che in alcuni casi sembra un animale simile a una felino che si aggira nei campi, in altri un gatto o un cane. C’è anche molto scetticismo sull’avvistamento e la maggior parte dei video non sembra mostrare una pantera.

La pantera “avvistata” a San Severo in provincia di Foggia

L’ultimo avvistamento – come reso noto dal Comune- risale a ieri quando il felino è stato visto vicino un centro sportivo di via Vecchia Lucera. A lavoro non solo gli agenti della municipale, veterinari e agenti di polizia ma anche un drone messo a disposizione dalla base militare di Amendola. Ma c’è chi dubita che si tratti davvero di una pantera. Ad esempio in questo video si vede un animale che potrebbe piuttosto essere un grosso gatto nero.

Anche i forestali sono impegnati nella ricerca della pantera che da tre giorni sta tenendo col fiato sospeso la città di San Severo, in provincia di Foggia. Il gruppo forestale de carabinieri ha predisposto servizi di rinforzo e pattugliamento. La pantera è stata avvistata ieri, vicino al centro sportivo “La capannina” di via vecchia Lucera. Il primo a vederla è stato un operaio di una fabbrica pirotecnica della periferia del paese. Nelle ricerche sono impegnati i carabinieri, i militari del Cites di Bari e i veterinari della Asl di Foggia.

La caccia alla pantera avvistata nel foggiano

C’è anche un servizio del Tg3 in cui parla Nicola Chiarappa, il primo ad avvistare la pantera insieme a una signora che ha registrato delle immagini in un altro video in cui l’animale non sembra davvero una pantera.

I Carabinieri del Gruppo forestale di Foggia hanno avviato dei pattugliamenti mirati dopo le segnalazioni. Lo stesso sindaco Francesco Miglio, dopo un avvistamento dell’animale in via Castelnuovo della Daunia, tre giorni fa ha invitato ”alla massima attenzione e cautela” invitando a contattare il numero telefonico 0882.339200, della sala operativa della Polizia Locale, per ogni segnalazione utile. . Per le verifiche e le ricerche sono stati attivati anche il Nucleo Carabinieri del Cites Bari ed il servizio veterinario della Asl di Foggia. Nel servizio vengono anche mostrate presunte impronte appartenenti alla sedicente pantera, che sarebbero state “rilevate da un veterinario”.

pantera san severo impronte

In questo video pubblicato da Repubblica invece si vede in effetti un animale simile a una pantera che corre tra i campi:

Due gabbie-trappola sono state installate nei luoghi del primo avvistamento della pantera nera, il felino che da tre giorni si aggira nelle campagne di San Severo, nel Foggiano. Le gabbie sono state posizionate in via Castelnuovo, nei pressi della fabbrica di fuochi d’artificio dove mercoledì sera è stato visto l’animale. In mattinata si è sollevato in volo anche un drone con telecamera termica per individuare dall’alto il felino. Intanto è stata istituita una task force – coordinata dal comune di San Severo – per la cattura della pantera, costituita da carabinieri forestali, operatori del servizio veterinario della Asl di Foggia e da agenti di polizia e vigili urbani.

Leggi anche: Valentina Wang: gli insulti razzisti e gli sputi sul treno a Padova