Opinioni

La crociata di Bitonci a Padova contro il Kebab

E non dite che la Lega non fa sul serio. Il sindaco di Padova non scherza per niente contro la criminalità in strada, ed ha conseguito recentissimamente il suo primo successo: ha fatto chiudere prima dell’orario solito un venditore di kebab pakistano di nome Ali Faryad che lavora(va?) da qualche anno in piazza delle Erbe. Riceverà, fa sapere Lidia Kobal su Facebook, un’ordinanza per chiudere l’esercizio prima delle 19:

Sono indignata e vorrei che molti Padovani lo fossero con me. Ali Faryad è pakistano e da qualche anno lavora al suo negozio di Kebab in piazza delle Erbe 32. Ora riceverà dal sindaco Bitonci e dall’Ass. alla sicurezza Saia un’ordinanza di chiusura del suo negozio alle ore diciannove. Perché? Sono avvenuti dei fatti di criminalità venerdì notte fra Via Cavour, via santa Lucia,e Piazza delle Erbe all’altezza della fontana. Come si corre ai ripari per la nostra amministrazione? C’è un negozio di Kebab in via Santa Lucia? no, in Piazza Cavour? no, in Piazza Erbe? si. Bene “la causa del degrado è la presenza del Kebab” lo facciamo chiudere prima e risolviamo il problema. Sono andata da Ali questa sera, e con le lascrime agli occhi dice che dovrà chiudere l’attività, non conosce queste persone, non sono clienti del suo negozio. Spesso chiama la questura quando vede movimenti strani, sta molto attento alla clientela fatta di studenti e turisti. Mi chiedo perchédebba essere lui il capo espiatorio. IO MI RIBELLO A QUESTO MODO DI CALPESTARE I DIRITTI. PADOVANI SVEGLIATEVI! NON DOBBIAMO ABBASSARE LA TESTA E ABITUARCI A QUESTI SOPRUSI.

bitonci padova kebab
Spezzeremo le reni alla pizza!