Fatti

"Sta fuori di testa": l'intercettazione di Vanessa, figlia di Massimo Ferrero

neXt quotidiano|

massimo ferrero presidente sampdoria

“Io non ho fatto una cosa delle 16 denunce penali che ho! Non ci sta con la testa, sta fuori di testa. Io mi voglio levare da questo ginepraio”. Lo sfogo è di Vanessa Ferrero, intercettata nell’ambito dell’inchiesta che ha portato suo padre, Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ad essere arrestato e condotto nel carcere di San Vittore per il crac di 4 società nel settore alberghiero, turistico e cinematografico con sede in provincia di Cosenza. Oltre al patron blucerchiato infatti anche sua figlia è stata sottoposta a misure cautelari, nel suo caso gli arresti domiciliari, così come il nipote Giorgio, mentre l’ex moglie Laura Sini risulta al momento indagata in quanto all’epoca dei fatti consigliera di amministrazione della Ellemme, una delle società con sede a Cosenza fallite. Ferrero si trova in carcere perché “appare elevato il pericolo – ha scritto il Gip nell’ordinanza che ha convalidato la misura – che, ove liberi di circolare sul territorio, gli indagati possano operare illecitamente in maniera sia diretta che mediata, anche attraverso contatti e comunicazioni reciproche e/o con terzi”.

Lo sfogo contro Massimo Ferrero di sua figlia Vanessa

Dalle intercettazioni degli inquirenti emerge il rapporto conflittuale che Vanessa Ferrero ha con suo padre Massimo: “Invece di dire ‘amore scusa che ti ho messo in questa situazione di merda, a pagà la galera, quando i problemi sono miei non tuoi, perdonami figlia diletta’, così dovrebbe comportarsi. Io non c’ho manco i soldi per la spesa”. In una telefonata la donna parla con un ex dipendente della Eleven Finance s.r.l., Dario Lemma. Quest’ultimo afferma di conoscere bene “i doppi giochi di Massimo Ferrero pur essendo anche una persona con un cuore a differenza degli ‘sciacalli’ che lo circondano”. Vanessa Ferrero sembra confermare per poi tornare all’attacco: “Io mi potevo legà tutti al ca**o … che non c ‘ho! Ma mi potevo legà tutti là! Perché praticamente stanno tutti alle dipendenze mie … non l’ho fatto perché sono troppo rispettosa e poi perché non mi è convenuto! … omissis … Te sto a chiede tutto quello che mi devi dà che non mi hai dato … cioè! E mo devi dà adesso che mi serve! Lui un pò l’ha capito … però non se credesse che co sti contentini che m’ha dato … cioè pagamme la macchina … famme arrivà n’altra .. . e i milleuro! Che m’ha sistemato?”.