Attualità

L’indagine sul governo Conte per la Sea Watch 3

Il fascicolo romano – affidato al sostituto procuratore Sergio Colaiocco e per ora senza indagati né reati –è stato aperto dopo il deposito dell’esposto del Garante nazionale dei diritti dei detenuti

sea watch 3 olanda salvini carola rackete - 4

Sul caso Sea Watch 3 adesso indaga anche la Procura di Roma. Ma se in Sicilia i fari sono puntati sul comportamento della Ong tedesca, nella Capitale la situazione è diversa e i protagonisti potrebbero essere altri: l’inchiesta è mirata a capire se sia stato commesso un reato impedendo, per 15 giorni, lo sbarco a 42 migranti. Scrive oggi Il Fatto Quotidiano in un articolo a firma di Valeria Pacelli:

Il fascicolo romano – affidato al sostituto procuratore Sergio Colaiocco e per ora senza indagati né reati –è stato aperto dopo il deposito dell’esposto del Garante nazionale dei diritti dei detenuti, Mauro Palma, il quale ha chiesto di valutare “la situazione” che definisce “conseguenza” sia delle scelte della Ong battente bandiera olandese “sia delle azioni fin qui compiute dall’Autorità del nostro Paese”. I magistrati quindi dovranno decidere se e per quali reati procedere.

IN ALTRE OCCASIONI,in fascicoli su casi analoghi, è stato configurato il sequestro di persona. È successo per esempio nel marzo scorso quando a Roma è stata aperta un’indagine su una vicenda simile: era gennaio e sempre la Sea Watch 3 ha dovuto attendere 12 giorni davanti al porto di Siracusa prima dell’autorizzazione allo sbarco. In questo caso, i pm capitolini hanno iscritto per sequestro di persona (senza però indagare nessuno) e poi trasmesso gli atti alla Procura di Siracusa, che a sua volta, li ha immediatamente consegnati ai colleghi di Catania, dove ha sede il Tribunale dei ministri.

Carola Rackete sea watch insulti - 12

I motivi che hanno spinto i magistrati di Catania ad archiviare adesso però diventano fondamentali per analizzare questo nuovo caso Sea Watch. LA PROCURA di Roma ha infatti chiesto nei giorni scorsi copia delle motivazioni e solo dopo averle lette il pm Colaiocco –facendo un’attenta valutazione anche delle conseguenze del decreto Sicurezza bis – prenderà una decisione anche sul fascicolo appena aperto.

Leggi anche: Claudio Foti, la Hansel e Gretel e il caso dei bambini di Bibbiano e della Val d’Enza