Opinioni

«In Italia sono protetti soltanto i banchieri»

Luigi Zingales sul Sole 24 Ore assesta una robusta mazzata a Bankitalia dopo gli stress test della Banca Centrale Europea: Zingales si riferisce all’Asset quality review, che è servita a Francoforte per rivalutare la qualità di alcuni asset messi in bilancio dalle banche. Secondo la BCE alcuni crediti delle banche sono stati supervalutati per abbellire i bilanci. Ad esempio la Piraeus Bank ha oggi un capitale di rischio (tier one common equity) che scende dal 13,7% al 10% soltanto con l’Asset Quality Review. Questo significa che l’attivo nel suo complesso era sopravvalutato del 3,7%. E secondo Zingales la colpa è della banca centrale greca, che ha permesso questi abbellimenti senza intervenire. E l’Italia? Uguale. Il Belpaese, ricorda Zingales, può annoverare il Monte Paschi con una sopravvalutazione del 3,2% (simile a quella della peggior banca greca) e una serie di Banche Popolari, con sopravvalutazioni tra l’1,3% e il 2,2%. Tutti questi istituti di credito nel corso dell’anno hanno chiesto capitale al mercato, e l’hanno fatto garantendo asset in bilancio poi risultati sopravvalutati con la review della BCE. Questo significa, brutalmente, che i risparmiatori sono stati invogliati a sottoscrivere in base a dati falsi. Per colpa di Bankitalia, conclude Zingales, che poi lancia la bomba:

Mi si dirà che non è colpa della Banca centrale, ma della pesante recessione che ha colpito il nostro Paese. Quando l’economia è in crisi, i crediti diventano inesigibili e anche le banche migliori finiscono per accumulare pesanti perdite. Questo è vero, ma qui non si tratta di perdite, ma soltanto di perdite occultate. Perché la Banca d’Italia ha permesso questo occultamento al mercato? Altro che tutela costituzionale del risparmio, in Italia sono costituzionalmente protetti solo i banchieri, specie se politicamente affiliati. Gli stress test europei ci dicono che è ora di cambiare. Di questo siamo loro grati.

Leggi sull’argomento: Le banche stanno molto peggio di quello che dice la BCE

Alessandro D'Amato

Il direttore di neXt Quotidiano