La macchina del funky

Imposimato candidato dei grillini a Roma?

Sarà Ferdinando Imposimato il candidato del MoVimento 5 Stelle a Roma? Il Corriere della Sera lo ipotizza oggi in un articolo a firma di Emanuele Buzzi, anche se il nome di Virginia Raggi continua a ballare:

L’altro punto fermo è che non ci sarà nessun homo novus in lizza: «Il candidato sarà scelto tra chi fa parte del Movimento», spiegano esponenti pentastellati. Ma le maglie saranno molto più larghe. Un modo per attrarre le attenzioni (e i voti) anche della cosiddetta società civile, verso cui ci sarebbero spiragli e aperture. C’è chi si lascia sfuggire anche qualche indizio sull’identikit del possibile candidato: «Una figura di alto profilo, forse un avvocato o un giudice, che sia apprezzato dalla base, non abbia problemi a superare delle selezioni e offra una immagine di garanzia e solidità». L’identikit è quello di Ferdinando Imposimato, vincitore delle «Quirinarie», spesso in prima fila nelle battaglie dei Cinque Stelle. La scelta, però, non è così scontata, le sensibilità all’interno della galassia M5S sono molteplici: non è ancora tramontata l’ipotesi di indicare la consigliera uscente Virginia Raggi e non è neppure esclusa una «sorpresa» da svelare al momento dei primi incontri tra meet up.

Imposimato, ex magistrato e oggi avvocato, è stato il vincitore delle ultime Quirinarie e candidato alla presidenza della Repubblica all’epoca della vittoria di Mattarella. Il Corriere se ne occupò all’epoca, con un articolo molto contestato di Aldo Grasso e di una topica clamorosa sul Caso Moro.
ferdinando imposimato moro

Leggi sull’argomento: Ferdinando Imposimato e le bufale sul caso Moro