Politica

Ilaria Cucchi e Aboubakar Soumahoro si candidano con Europa Verde e Sinistra Italiana

@Asia Buconi|

Ilaria cucchi

Europa Verde e Sinistra italiana hanno deciso di candidare per le elezioni politiche del prossimo 25 settembre Aboubakar Soumahoro e Ilaria Cucchi. Lo hanno annunciato in una conferenza stampa alla Camera il portavoce di Ev, Angelo Bonelli, e il segretario di Sì, Nicola Fratoianni. Aboubakar Soumahoro è nato in Costa d’Avorio, poi è giunto in Italia nel 1999. Per anni si è occupato come sindacalista della condizione dei lavoratori agricoli e dei braccianti. Ilaria Cucchi e Soumahoro saranno candidati nell’uninominale e saranno i capilista di Europa Verde e Si.

“A volte le persone, con le loro storie, sono in grado più di tante parole di rappresentare un’idea diversa del Paese che vorremmo. Oggi vi vogliamo dire per chi abbiamo trattato i seggi “sicuri”: chi vogliamo portare in Parlamento. Sono due figure che per quel che ci riguarda contribuiscono a raccontare l’Italia migliore, che è in grado di battersi con forza per i diritti di tutti, per la dignità, per la giustizia. Siamo molto fieri di annunciare queste due candidature”, ha detto il leader di Si Nicola Fratoianni presentando i due nomi.

Ilaria Cucchi e Aboubakar Soumahoro si candidano: le parole di Bonelli e Fratoianni

“Ho il piacere di annunciare che ha accettato di candidarsi con la nostra alleanza Aboubakar Soumahoro. Sono molto emozionato, è una figura importante che da tanti anni difende gli invisibili”, ha proseguito Angelo Bonelli. “Immaginate, immaginiamo, se a guidare questo Paese fosse una persona come Aboubakar”, ha aggiunto il leader dei Verdi, visibilmente emozionato, sottolineando l’impegno del sindacalista italo-ivoriano nella lotta al caporalato e contro lo sfruttamento nella filiera agricola.

Fratoianni ha invece rivelato la seconda candidatura con queste parole: “Ci sono storie di questo Paese che sono state terribili e che però si sono tramutate in battaglie. Ci sono persone che con una storia dura e dolorosa, ma anche straordinariamente potente, hanno contribuito a raccontare a questo Paese che si può cambiare. A partire dalla forza collettiva. Questa donna straordinaria è Ilaria Cucchi, che ringrazio molto per aver accettato la nostra proposta. Anche lei sarà candidata in uno dei nostri collegi”. Poi, a concludere, la rievocazione della storia della sorella di Stefano Cucchi e della sua battaglia perché emergesse la verità e venisse fatta giustizia per la morte del fratello: “Sì, ho trattato per i collegi. Uno dei nomi per cui ho trattato è quello di Ilaria. Perché è una delle possibilità per raccontare nella prossima legislatura un’altra storia”.