Attualità

Il terremoto di magnitudo 6.8 nelle isole Filippine

neXt quotidiano|

terremoto filippine

Un sisma di magnitudo 6.8 ha colpito il sud delle Filippine. Lo riferisce l’Istituto sismologico degli Stati Uniti. La scossa ha interessato in modo particolare l’isola di Mindanao, la stessa area che a ottobre scorso fu colpita da diversi sismi. L’epicentro è stato localizzato a sud della popolosa città di Davao, ma, secondo l’Istituto sismologico, “vi sono poche probabilità di vittime e di danni”. Non è stato diramato un allarme tsunami. La magnitudo della scossa è stata rivista a 6.8 dallo stesso istituto americano.

Il terremoto di magnitudo 6.8 nelle isole Filippine

L’Istituto Sismologico degli Stati Uniti ha precisato che la scossa di terremoto che ha colpito il sud delle Filippine è di magnitudo 6.8 e non 6.9 come detto in un primo momento. Il sisma ha colpito l’isola di Mindanao alle 14,11 ora locale (le 7,11 in Italia), l’epicentro si trova a una profondità di 30 km a nord-ovest della città di Padada, nella provincia di Davao del Sur. Il terremoto, di origine tettonica, potrebbe innescare ulteriori scosse di assestamento e avrebbe causato vittime e danni.

Alla prima scossa di magnitudo 6.8, sempre secondo quanto riferisce l’Istituto Sismologico degli Stati Uniti, ne sono seguite altre due: una di magnitudo 5.0 con epicentro alla profondità di 10,8 km alle 14,32 ora locale, che ha colpito l’area a 2 km a nord-est di Kiblawan, e un’altra di magnitudo 5,7 con epicentro a 10 Km di profondità alle 15,09, che ha colpito l’area a 9 km a sud-ovest di Sulop.

Leggi anche: Marcello Foa e la storia della truffa alla Rai con la finta mail di Tria