Opinioni

Il santo del giorno: Bretannione di Tomi

Il santo del giorno è Bretannione di Tomi, ossia l’odierna Costanza; egli, ci dicono le agiografie, resistette all’imperatore Valente, il quale si era messo in testa di andarsene in giro per tutto l’impero a propagandare la fede ariana (invece di starsene a Roma a governare un minimo; poi dicono dei nostri politici attuali): Bretannione, davanti all’imperatore, si erse a tutela della dottrina cattolica, si rifiutò di predicare eresie al proprio gregge, e fu per questo esiliato per pochi anni. Poi se ne tornò a casa e se ne stette bel bello sulle piacevoli spiagge del Mar Nero.
bretannione di tomi
Sembra evidente che nessuno diventa santo per una roba del genere. La verità vera è che Bretannione, disegnando cose una sotto all’altra – testi più o meno ispirati, poesiole del cazzo, gif che non funzionavano, ecc. – su un rotolo di pergamena, nei periodi più noiosi del suo esilio, fu l’inventore di tumblr; per questo motivo, tutti i pensatori scomodi e ribelli e le zozzette frigide di quarant’anni che mettono foto porno stanno in realtà finanziando la Chiesa Cattolica, che vanta da allora diritti fondatissimi sul concetto dello srotolamento di sciapatelle. La cosa non è molto nota, né la Chiesa o l’azienda Tumblr le riservano molta pubblicità, perché sanno che a qualcuno non andrebbe giù; ma comunque i fatti sono questi e non possono cambiare.
Una volta, in ogni caso, un utente più consapevole scoprì il retroscena e, spinto da anticlericalismo, volle lasciare tumblr; la sua coerenza gli impediva tuttavia di trovare da scopare, sicché rientrò e, in breve tempo, trovò una nuova ragazza sul sito. Questa, oltretutto, era anche giovane, attraente, non troppo fissata su di sé e per nulla stucchevole; il fatto, evidentemente miracoloso, fu attribuito all’intervento di Bretannione, presso la cui cattedrale i due si unirono in sante nozze.