Fatti

Il professore universitario che pubblica la foto del libro di Giorgia Meloni a testa in giù

Il docente, Simon Levis Sullam, insegna Storia Moderna all’Università Ca’ Foscari di Venezia

Simon Levis Sullam

La foto di una parete di una delle librerie Feltrinelli, dove qualche cliente ha pensato di fare ironia capovolgendo il libro di Giorgia Meloni. Questa l’immagine pubblicata sui suoi canali social da Simon Levis Sullam che di professione fa il professore associato di Storia Moderna all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Il tutto corredato da un commento: “Nelle librerie Feltrinelli può capitare” e un’altra serie di riferimenti nelle risposte ai commenti ricevuti. A denunciare quanto accaduto è stato Fratelli d’Italia che, anche per bocca della sua leader, attacca il professore.

Simon Levis Sullam e la foto di Giorgia Meloni a testa in giù

“Ma vi sembra normale che un docente universitario scherzi sui miei libri ribaltati per simulare il fatto che io venga appesa? Ecco a voi l’esempio di una delle tante ‘menti’ che insegnano ai giovani il rispetto, la tolleranza, la libertà di pensiero e il confronto civile. Menomale che i cattivi seminatori di odio siamo noi di destra”, ha tuonato Giorgia Meloni su Facebook. Ovviamente nessuno conosce l’identità della persona che ha capovolto i libri in quella libreria Feltrinelli e la polemica si sposta non tanto per quel riferimento a piazzale Loreto (dove il corpo senza vita di Benito Mussolini venne esposto al pubblico ludibrio e appeso a testa in giù), ma al ruolo di Simon Levis Sullam.

Il docente universitario, infatti, finisce nel mirino delle critiche dopo quanto accaduto (solo qualche mese fa) con il “collega” toscano – che lavorava all’Università di Siena fino alla sua sospensione – Giovanni Gozzini. “Ancora una volta – dice Paola Frassinetti, vicepresidente della commissione Cultura della Camera e responsabile del dipartimento Istruzione di FDI – un docente universitario offende e insulta Giorgia Meloni. Il fatto molto grave è avvenuto ad opera di Simon Levis Sullam, ricercatore di Storia all’Università Ca Foscari di Venezia che ha postato su Facebook la foto di una libreria dove il libro di Giorgia Meloni è posizionato “a testa in giù”. Come possa essere un ricercatore universitario questo personaggio è davvero un mistero. Ed è preoccupante che questi soggetti che offendono e minacciano siano a contatto con gli studenti ai quali dovrebbero insegnare correttezza e rispetto. Presenterò un’interrogazione al ministro dell’Università Messa affinché si accerti che vengano presi seri provvedimenti nei confronti del ricercatore Sullam”.

La replica dell’Università Ca’ Foscari

“La Rettrice dell’Università Ca’ Foscari Venezia, professoressa Tiziana Lippiello, informata dell’uscita del post da parte di un docente dell’Ateneo pubblicato a mero titolo personale si dissocia dallo stesso, fermo restando il valore irrinunciabile della libertà di espressione che ha rango costituzionale nel nostro Paese ed è ribadita nello statuto dell’Università – si legge in una nota diffusa dall’Ateneo -. Mi dispiace per quanto accaduto. Una volta appreso dello sgradevole incidente, provocato da un’iniziativa del tutto individuale dalla quale Ca’ Foscari prende le distanze, ho immediatamente chiesto chiarimenti al docente che ha rimosso il post. L’Ateneo si riserva di valutare tutti i passi necessari a fare chiarezza sull’accaduto”.