La macchina del funky

Il pranzo di Enrico Mentana con i renziani del Giglio Magico

Sul Corriere della Sera di oggi Ernesto Menicucci racconta in modo più dettagliato la storia del ricevimento di nozze di Cecilia Capro con Luca di Bonaventura, rispettivamente giornalista di Ballarò e portavoce di Maria Elena Boschi. Come aveva già narrato il Fatto Quotidiano, al convivio erano presenti Enrico Mentana, direttore del Tg di La7, e Andrea Vianello, direttore di Rai 3. Il Fatto raccontava del coretto intonato per Roberto Giachetti, incoronato a tavola come nuovo sindaco di Roma:

Tra una canzone di Pupo e un ballo sulle note di Maracaibo , c’è stato anche il brivido. È successo quando qualcuno ha tirato fuori una copia di Libero, con la notizia di Ignazio Marino, sindaco di Roma, indagato per i pagamenti di una onlus. Il coretto è stato intonato proprio dal tavolo del giglio magico: “Gia-chet – ti sindaco, Gia-chet-ti sindaco”. L’ex radicale e l’ex rutelliano Giachetti, oggi renziano di acciaio, è sin dall’inizio uno dei nomi circolati per la candidatura del centrosinistra a Roma, qualora dovesse finire il tormentone dello scioglimento.
Un sacrificio annunciato quello di Giachetti, considerati i sondaggi non positivi? Forse. Ma questo non ha impedito l’entusiasmo dell’ortodossia renziana immaginando di potersi sbarazzare di Marino. Chissà se a Roma sono fischiate le orecchie a quel punto, ma se qualcuno avesse avuto ancora qualche dubbio sul reale sostegno del Pd al sindaco della Capitale adesso non dovrebbe averne più molti. L’avanzata delle truppe fiorentine prosegue, anche durante gli sposalizi.

renziani mentana boschi
Ci dice invece qualcosa di più Menicucci, il quale racconta che il coro per Giachetti è partito… proprio da Mentana:

«Volevo ringraziare della sua presenza qui Roberto Giachetti, futuro sindaco di Roma…». Sabato scorso, Firenze, ristorante Ai Latini, ricevimento di nozze di Cecilia Caprio (di Ballarò) e Luca Di Bonaventura, portavoce di Maria Elena Boschi. Tra gli invitati, il direttore del Tg di La7 Enrico Mentana che, alla fine della cena, ha tirato in ballo il deputato dem, «renziano» di ferro, con tanto di coretto da curva del tavolo del «giglio magico». E Giachetti? «Ma no, era una goliardata, una battuta…». Il pressing del premier c’è, il suo «no» (per ora) anche.