Sport

Il meraviglioso momento in cui Tamberi e Barshim si scambiano le medaglie d’oro | VIDEO

Un momento che celebra lo sport e la sportività come pochi altri. L’azzurro Gianmarco Tamberi e il qatariota Barshim si sono messi vicendevolmente la medaglia d’oro al collo

tamberi barshim scambio medaglie video

Un momento che celebra lo sport e la sportività come pochi altri. L’azzurro Gianmarco Tamberi e il qatariota Barshim si sono messi vicendevolmente la medaglia d’oro al collo. I due hanno vinto ex aequo la finale di salto in alto ai Giochi olimpici di Tokyo. Tamberi con la mano sul petto ha cantato durante l’inno nazionale.

Il meraviglioso momento in cui Tamberi e Barshim si scambiano le medaglie d’oro | VIDEO

Tamberi aveva spiegato perché ha deciso di condividere la medaglia con Barshim: «Per me è un grande amico, non ho mai nascosto che sia il più forte saltatore di tutti i tempi, ed è l’unico che insieme a me è passato attraverso un infortunio tremendo – aveva detto Tamberi al Messaggero – Vederlo saltare e vincere l’oro olimpico insieme a me è la cosa più bella che potesse capitare. Non c’è stato bisogno di parlarci, c’è bastato guardarci e darci un abbraccio. Nessuno dei due voleva togliere all’altro la gioia più immensa della propria vita”. Quel gesto di scambiarsi le medaglie è stato il completamento di quanto successo ieri. Ed è stato apprezzato da tutti:

 


Non solo in Italia:

Dopo la premiazione Tamberi ha anche detto microfoni di Rai Sport: “Ci abbiamo creduto tantissimo, fino in fondo. L’ultima gara prima delle olimpiadi ho saltato 2.20 ma ieri è stata la serata magica, sapevo sarebbe potuto succedere. Ho sentito che qui ci sarebbe stata la magia quando ho deciso di fare quello che ho fatto. Erano anni che avevo deciso che quella di ieri sarebbe stata la mia serata magica. Nel momento dell’inno e del tricolore che sale più in alto di tutti è stato un momento da brividi. L’ho inseguita così tanto, sono stati 5 anni difficili, non accettavo risultati non soddisfacenti, i piccoli traguardi, volevo un giorno essere il più felice di tutti, e quel giorno è ieri, oggi, è per sempre”.