Attualità

Il lotto di prosciutto ritirato per rischio Listeria

È stato richiamato dal commercio un lotto del prosciutto cotto Cesare Fiorucci per rischio di Listeria. Il richiamo “cautelativo per possibile presenza di Listeria” da parte del ministero della Salute è pubblicato sul sito del dicastero. Si tratta del prodotto ‘Prosciutto cotto Quanto basta per due persone 90 g’, lotto 8278001840 con scadenza il 5 agosto 2018. Si invitano quindi i consumatori che avessero acquistato il prodotto del lotto indicato a non consumarlo e riportarlo al punto di vendita.

Il lotto di prosciutto ritirato per rischio Listeria

La segnalazione è per il Prosciutto cotto Cesare Fiorucci ‘Quanto Basta per 2 persone’ 90g, e il numero di lotto coinvolto è il 8278001840, con data di scadenza 5 agosto 2018. Del richiamo per rischio microbiologico viene data notizia sul sito del ministero della Salute. “Si invitano i consumatori che avessero acquistato il prodotto con lotto/scadenza indicati – indica la Fiorucci – a non consumarlo e a riportarlo nel punto vendita. Per ulteriori informazioni rivolgersi al numero verde 800 868 060 oppure all’indirizzo email servizioclientifiorucci@campofriofg.com”.

listeria surgelati ritirati
La listeria e i surgelati ritirati (Corriere della Sera, 8 luglio 2018)

Nel nostro Paese a esser stati ritirati dall’azienda in via precauzionale sono stati 14 lotti di minestrone Findus, per “la potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all’interno dei prodotti oggetto del richiamo”, spiega l’azienda sul suo sito. I lotti interessati dal ritiro sono: Minestrone Tradizione da un KG (L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011) e Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306). Il potenziale rischio, precisa Findus, “si riferisce esclusivamente ai lotti dei prodotti menzionati”. Ma il ritiro ha riguardato anche due prodotti surgelati, verdure miste e mais, a marchio Freshona venduti nei punti vendita Lidl della sola Sicilia.

Quali rischi per la Listeria

Il professor Roberto Burioni ha pubblicato sulla sua pagina Facebook un post in cui spiega quali rischi ci sono per la Listeria:

Listeria monocytogenes è un batterio molto pericoloso: se ingerito può causare una infezione molto grave (oltre 10% di mortalità anche con le migliori cure), specialmente nelle persone più deboli, nei bambini e nelle donne gravide.

Il suo punto forte è quello di sapere resistere bene, a differenza di tanti altri colleghi, al sale e alle basse temperature. Però ha pure un tallone d’Achille: le temperature alte lo uccidono infallibilmente. Siccome immagino che nessuno di voi abbia l’abitudine di mangiare il minestrone congelato senza prima averlo fatto bollire per alcuni minuti, siete al sicuro: la listeria non sopravviverà più di qualche secondo.

listeria rischi

Certo, hanno fatto molto bene le case produttrici a ritirare il prodotto e bene fate voi a non consumare i lotti incriminati perché è sempre meglio eccedere in sicurezza e mettere al primo posto la protezione del consumatore. Però non esiste davvero nessun motivo di allarmarsi.

Questa però è l’occasione per ricordare che la cottura non rende i cibi solo più gustosi: li rende anche più sicuri. Gli alimenti crudi, in particolare alcuni, comportano un rischio maggiore dal punto di vista infettivo.

Leggi sull’argomento: La Listeria e i surgelati ritirati